Nextville - logo

News e articoli

16 Luglio 2019

Certificati bianchi, novitÓ dal GSE

(Redazione Nextville)

Il GSE ha pubblicato la modulistica per inviare le richieste di certificazione dei risparmi a consuntivo e la modulistica aggiornata per la presentazione dei progetti standardizzati. Prorogata anche la consultazione su CAR e TEE.

Nuova modulistica

Per accedere al meccanismo dei Certificati Bianchi, i progetti a consuntivo (PC) e i progetti standardizzati (PS) devono essere presentati al GSE dal soggetto proponente (o, in alternativa, dal soggetto titolare del progetto).

In particolare, per i progetti a consuntivo (PC) va presentata una richiesta di verifica e di certificazione a consuntivo (RC) e per i progetti standardizzati va presentata una richiesta di verifica e di certificazione standardizzata.

Con il comunicato stampa di ieri, 15 luglio 2019, il GSE ha reso noto agli operatori che:

• è stato pubblicato il modulo per per inviare le richieste di certificazione dei risparmi a consuntivo

• ed è stato aggiornato il modulo per la presentazione dei progetti standardizzati.

Per maggiori informazioni, vedi i Riferimenti in basso.

Proroga consultazione su CAR e TEE

Lo scorso 5 luglio il Gestore dei servizi energetici ha messo in consultazione sul portale due documenti sull'efficienza energetica. Il primo è relativo alla Cogenerazione ad Alto Rendimento, il secondo ai Certificati Bianchi:

1) Chiarimenti sulle modifiche impiantistiche con riferimento all'utilizzo di componenti non nuovi;

2) Chiarimenti operativi sui criteri di determinazione del periodo di monitoraggio dei consumi rappresentativi della situazione ex ante.

A seguito delle numerose richieste pervenute al GSE, è stata prorogata la scadenza della consultazione: i soggetti interessati potranno trasmettere le loro osservazioni entro il 19 luglio 2019 all'indirizzo e-mail consultazioneefficienza@gse.it

Per maggiori informazioni, vedi i Riferimenti in basso.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google