Nextville - logo

News e articoli

23 Luglio 2019

Contratto servizio energia plus, IVA ridotta per l'energia verde

(Maria Antonietta Giffoni)

Al compenso per l'energia fornita da una ESCo all'interno di un Contratto servizio energia "Plus" si applica un'aliquota IVA del 10%. Ma solo se l'energia fornita prodotta da impianti a fonti rinnovabili o impianti di cogenerazione ad alto rendimento.

È quanto stabilito dall'Agenzia delle entrate nel Risposta n. 288/2019, con cui ha fornito chiarimenti a una Energy Service Company (ESCo) che chiedeva che tipo di aliquota applicare al compenso ricevuto dai clienti (prevalentemente condomìni) per l'energia e la manutenzione ordinaria dell'impianto di riscaldamento installato all'interno del Contratto servizio energia "Plus".

Previsto dal Dlgs 115/2008, tale contratto prevede: l’analisi dell’impianto esistente, la progettazione per interventi finalizzati a migliorare l’efficienza energetica di almeno il 10%, il finanziamento di tali interventi, la realizzazione o la sostituzione dell’impianto, un’attività di controllo e monitoraggio.

Per tali prestazioni, la ESCo percepisce un corrispettivo composto da un prezzo base fisso, che remunera l’investimento effettuato per l'installazione dell'impianto e per la sua manutenzione straordinaria, e da una quota variabile che corrisponde al compenso per l’energia e la manutenzione ordinaria dell'impianto stesso.

A parere dell'Agenzia delle entrate, alla quota variabile percepita dalla ESCo si applica l'aliquota IVA agevolata del 10%, ma solo se si verificano le "seguenti condizioni:

• uso domestico dell’energia;
• distribuzione dell’energia mediante un contratto servizio energia, anche nella versione plus (...);
• produzione dell’energia da fonti rinnovabili o da impianti di cogenerazione ad alto rendimento".

Viene precisato che l'IVA agevolata vale anche nel caso di "somministrazione di gas metano usato per combustione per usi civili, limitatamente a 480 mc annui".

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google