Nextville - logo

News e articoli

6 Agosto 2019

Istituito codice tributo F24 per cessione credito ecobonus singole unità immobiliari

(Redazione Nextville)

L'Agenzia delle entrate ha fornito le istruzioni per consentire l’utilizzo in compensazione del credito d’imposta corrispondente alle detrazioni spettanti per interventi di riqualificazione energetica effettuati sulle singole unità immobiliari.

La risoluzione n. 74/E del 5 agosto 2019 conferma (per esigenze di semplificazione) l’utilizzo del codice tributo 6890, denominato "Ecobonus - Utilizzo in compensazione del credito d’imposta ceduto ai sensi dell’articolo 14, commi 2-ter e 2-sexies, del Dl 4 giugno 2013, n. 63 e successive modificazioni", già istituito con la precedente risoluzione n. 58/E del 25 luglio 2018.

In sede di compilazione del modello F24, tale codice tributo andrà riportato nella sezione "Erario" in corrispondenza delle somme indicate nella colonna "importi a credito compensati", o, nel caso in cui il cessionario debba riversare il credito compensato, nella colonna "importi a debito versati".

Nel modello F24, nel campo "anno di riferimento" va indicato l’anno in cui è utilizzabile in compensazione la quota annuale del credito ceduto, nel formato "AAAA". Ad esempio, per le spese sostenute nel 2018, in caso di utilizzo in compensazione della prima quota, nel modello F24 dovrà essere indicato l’anno di riferimento "2019"; per l’utilizzo in compensazione della seconda quota (fruibile dal 1° gennaio 2020), dovrà essere indicato l’anno di riferimento "2020" e così via. La quota di credito che non è utilizzata in compensazione nell’anno di fruibilità può essere utilizzata negli anni successivi, indicando comunque, quale anno di riferimento, l’anno originario di fruibilità.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google