Nextville - logo

News e articoli

10 Ottobre 2019

Fondo Energia Emilia Romagna, nuova apertura dei termini

(Redazione Nextville)

Dal 15 ottobre al 28 novembre 2019 si apre una nuova finestra per l’accesso agli incentivi regionali a sostegno degli investimenti delle aziende nella green economy.

Ricordiamo che il "Fondo Energia" ha come destinatari le imprese di qualsiasi dimensione e le società ESCo (Energy Service Company).

A titolo esemplificativo, possono essere finanziati:

interventi volti all'efficienza energetica ed alla riduzione delle emissioni di gas climalteranti nell’unità produttiva oggetto dell'intervento, quali:
- interventi su edifici (rivestimenti, infissi isolanti, coibentazioni, pavimentazioni, ecc);
- interventi sui processi produttivi (installazione di impianti ad alta efficienza energetica, sostituzione di motori elettrici, inverter, rifasamento, gruppi di continuità, utilizzo di energia recuperata dai cicli produttivi, ecc.);
- sistemi di gestione e monitoraggio dei consumi energetici;

interventi volti alla produzione di energia da fonti rinnovabili, esclusivamente per autoconsumo, nonché gli impianti di cogenerazione ad alto rendimento.

L'incentivo erogato dal "Fondo Energia" consiste in un finanziamento a tasso agevolato con provvista mista, derivante per il 70% dalle risorse pubbliche e per il restante 30% da risorse messe a disposizione dagli Istituti di credito convenzionati. Il finanziamento, nella forma tecnica di mutuo con rientri trimestrali a scadenze fisse, ha durata minima di 3 anni e massima di 8 anni, compreso eventuale pre‐ammortamento per un massimo di 12 mesi.

Il finanziamento va a coprire il 100% dei costi ammissibili del progetto, per un minimo di € 25.000 ed un massimo di € 750.000.

La domanda può essere presentata esclusivamente on line, dalle 10:00 del 15 ottobre 2019 alle 16:00 del 28 novembre 2019.

Per ogni ulteriore approfondimento, si vedano i riferimenti qui sotto.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google