Nextville - logo

News e articoli

12 Novembre 2019

Obbligo diagnosi energetica, le Linee guida per i trasporti

(Maria Antonietta Giffoni)

Dalla collaborazione tra ENEA e AGENS, uno strumento di supporto per affrontare in modo coerente e strutturato l’obbligo della diagnosi energetica per il settore del trasporto pubblico locale.

Secondo quanto stabilito dal Dlgs 102/2014, ogni 4 anni le grandi imprese e le imprese energivore sono tenute a eseguire una diagnosi energetica dei siti produttivi localizzati sul territorio nazionale.

L’ENEA, nella sua attività di analisi e valutazione dei rapporti di diagnosi energetica presentati per ottemperare all’obbligo previsto dal decreto per il settore dei trasporti, ha riscontrato delle criticità comuni alle varie aziende di trasporto pubblico.

Per ovviare a queste criticità, sono state pubblicate le "Linee guida sulla diagnosi energetica nei trasporti pubblici locali". Oltre a facilitare gli operatori del settore nel rispondere agli obblighi previti per legge, le Linee guda si pongono l'obiettivo di "ottenere una standardizzazione degli indici di benchmark per le diverse modalità di trasporto, attualmente di difficile reperibilità in letteratura. Inoltre, vuole essere uno stimolo verso le aziende di trasporto pubblico a migliorare il proprio sistema di monitoraggio, per rendere più chiaramente identificabili le opportunità di efficientamento energetico nelle quali investire".

Le diverse modalità di trasporto pubblico che il documento prende in considerazione sono tutte quelle ad oggi utilizzate dai diversi Comuni: autobus urbani, tram-filobus, metropolitana-treni urbani suburbani, autobus extraurbani, trasporto a fune, battelli, mobilità alternativa.

Per approfondimenti, vedi i Riferimenti in basso.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google