Nextville - logo

News e articoli

6 Dicembre 2019

Ecoprogettazione, pubblicati altri sei regolamenti

(Maria Antonietta Giffoni)

Nuove specifiche per la progettazione ecocompatibile di frigoriferi, lavastoviglie, lavatrici, lavasciuga, lampade, televisori e altri display elettronici.

A inizio ottobre, la Commissione Ue aveva annunciato 10 nuovi regolamenti sull'ecoprogettazione di una serie di elettrodomestici. Oltre ad innalzarne i requisiti di efficienza energetica, i nuovi provvedimenti hanno l'obiettivo di migliorare la durata, la manutenzione, il riutilizzo, l'aggiornamento, la riciclabilità e la gestione dei rifiuti provenienti dagli elettrodomensitic, in un'ottica "circolare"

Il 25 ottobre scorso erano stati pubblicati i primi quattro di questi regolamenti (vedi i Riferimenti in basso). Il 5 dicembre 2019 sono stati, invece, pubblicati gli ultimi sei. Vediamoli nel dettaglio.

Il Regolamento 2019/2019/Ue aggiorna e migliora, in funzione del progresso tecnologico, le specifiche per la progettazione ecocompatibile dei frigoriferi, con un volume totale superiore a 10 litri e inferiore o uguale a 1.500 litri. Con l'applicazione delle nuove misure, si stima un risparmio annuo di energia finale di 10 TWh nel 2030. Il nuovo provvedimento abroga il Regolamento 643/2009/Ce.

Il Regolamento 2019/2024/Ue stabilisce nuove specifiche per la progettazione ecocompatibile dei frigoriferi ad armadio utilizzati dai negozi per la vendita diretta. Le nuove misure introducono requisiti prestazionali più efficienti e specifiche per l'efficienza delle risorse (disponibilità delle parti di ricambio, facile sostuzione delle parti di ricambio, facile accesso alle informazioni sulla riparazione degli apparecchi). Con l'applicazione delle misure contenute nel regolamento si stima un risparmio di energia finale equivalente a 48 TWh entro il 2030.

Il Regolamento 2019/2023/Ue stabilisce nuove specifiche per la progettazione ecocompatibile di lavatrici e lavasciuga per uso domestico. Modificando il Regolamento 1275/2008/Ce e abrogando il Regolamento 1015/2010/Ue, il nuovo provvedimento prevede requisiti per i programmi di lavaggio, i cicli di lavaggio e asciugatura, di efficienza energetica, funzionali e relative all’uso efficiente delle risorse, riferite a riparabilità e riciclabilità. Con l'applicazione di queste misure, è stimato un risparmio annuo di energia pari a 2,5 TWh e di acqua pari a 711 milioni di m3. Si avrebbe, inoltre, una riduzione delle emissioni di gas serra di 0,8 Mt CO2 eq/anno.

Il Regolamento 2019/2022/Ue modifica il Regolamento 1275/2008/Ce e abroga il Regolamento 1016/2010/Ue contenente le specifiche per la progettazione ecocompatibile delle lavastoviglie per uso domestico. Il nuovo regolamento riesamina i requisiti prestazionali alla luce del progresso tecnologico e adotta misure per l'uso efficiente delle risorse, riferite a riparabilità e riciclabilità. Con le nuove misure si stima nel 2030 un risparmio di 2,1 TWh, una riduzione delle emissioni di gas serra pari a 0,7 Mt di CO2 eq/anno e un risparmio di acqua di 16 milioni di m3.

Il Regolamento 2019/2021/Ue modifica il Regolamento 1275/2008/Ce e abroga il Regolamento 649/2009/Ue contenente le specifiche per la progettazione ecocompatibile dei display elettronici, compresi i televisori, i monitor e i pannelli segnaletici digitali. Alla luce dei progressi tecnologici, sono state introdotte nuove specifiche tecniche riguardanti i limiti dell'indice di efficienza energetica dei modi acceso, spento, stand-by e stand-by in rete, lo smantellamento, il riciclo e il recupero e specifiche per la riparazione e il riutilizzo.

Infine, il Regolamento 2019/2020/Ue aggiorna e semplifica le specifiche per la progettazione ecocompatibile dei prodotti per illuminazione, anche a batteria. Il nuovo provvedimento abroga i Regolamenti 244/2009/Ce, 245/2009/Ce e 1194/2012/Ue.

Le nuove regole si applicano dal 1° marzo 2021, tranne che per le sorgenti luminose per cui si va al 1° settembre 2021.

Ricordiamo che, sempre il 5 dicembre, sono stati pubblicati anche i regolamenti per la nuova etichetta energetica per i medesimi apparecchi (vedi i Riferimenti in basso).

Riferimenti

Regolamento Commissione Ue 2019/2019/Ue - Progettazione ecocompatibile degli apparecchi di refrigerazione - In attuazione della direttiva 2009/125/Ce
in Nextville (Osservatorio di normativa energetica)


Regolamento Commissione Ue 2019/2024/Ue - Progettazione ecocompatibile degli apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta in applicazione della direttiva 2009/125/Ce
in Nextville (Osservatorio di normativa energetica)


Regolamento Commissione Ue 2019/2023/Ue - Progettazione ecocompatibile delle lavatrici per uso domestico e delle lavasciuga biancheria per uso domestico in applicazione della direttiva 2009/125/Ce – Modifica del regolamento 1275/2008/Ce e abrogazione del
in Nextville (Osservatorio di normativa energetica)


Regolamento Commissione Ue 2019/2022/Ue - Specifiche per la progettazione ecocompatibile delle lavastoviglie per uso domestico - In attuazione della direttiva 2009/125/Ce
in Nextville (Osservatorio di normativa energetica)


Regolamento Commissione Ue 2019/2021/Ue - Specifiche per la progettazione ecocompatibile dei display elettronici - In attuazione della direttiva 2009/125/Ce
in Nextville (Osservatorio di normativa energetica)


Regolamento Commissione Ue 2019/1781/Ue - Specifiche per la progettazione ecocompatibile dei motori elettrici e dei variatori di velocità - Applicazione direttiva 2009/125/Ce - Modifica del regolamento 641/2009/Ce e abrogazione del regolamento 640/2009/Ce
in Nextville (Osservatorio di normativa energetica)


Progettazione eco-compatibile dei prodotti connessi al consumo di energia
in Nextville (Obblighi e requisiti)


Elettrodomestici, le nuove etichette energetiche
dall'Archivio news di Nextville


Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google