Nextville - logo

News e articoli

10 Gennaio 2020

WinWind, il progetto per migliorare l'accettabilità sociale dell'eolico

(Redazione Nextville)

L'obiettivo del progetto europeo WinWind è di sviluppare soluzioni su misura per accelerare lo sviluppo del mercato dell’eolico, anche dove sussistono barriere che ne ostacolano l’accettabilità sociale.

In 6 diversi Paesi europei sono state selezionate alcune Regioni che presentano una diffusione limitata degli impianti eolici:
• Turingia e Sassonia in Germania
• Lazio e Abruzzo in Italia
• Norvegia centrale in Norvegia
• Voivodato della Varmia-Masuria in Polonia
• isole Baleari in Spagna
• l’intero territorio nazionale in Lettonia.

Il progetto, coordinato per l’Italia da ENEA e dalla società Ecoazioni, ha consentito di analizzare con un approccio inclusivo le peculiarità ambientali e socio-economiche di queste Regioni e delle comunità locali che le abitano, alla ricerca delle diverse possibili cause che hanno limitato lo sviluppo dell'eolico.

WinWind, nello specifico, ha condotto un'analisi comparativa di 10 best practices selezionate in tutta Europa e ne ha testate alcune trasferendole in contesti locali, regionali e nazionali differenti rispetto a quelli in cui erano nate. Questo aiuterà a definire una serie di principi chiave e criteri per sviluppare l’energia eolica in maniera corretta e supportare il processo decisionale a tutti i livelli di governance.

Tra le buone pratiche italiane oggetto di trasferimento, si segnalano il rinnovo (repowering) dei parchi eolici abruzzesi, con alti tassi di recupero degli impianti, riutilizzo delle infrastrutture e riduzione dell'impatto visivo, e anche le riduzioni fiscali e gli incentivi economici per le 1.600 famiglie di Tula, il comune sardo che ospita uno dei parchi eolici più grandi d’Italia.

Il progetto WinWind non può che fare del bene al nostro Paese; secondo i dati dell’Osservatorio Nimby, la realtà nazionale che monitora la cosiddetta sindrome "Not In My BackYard" (non nel mio cortile), l'eolico - dopo le centrali a biomasse e geotermiche - è tra le opere energetiche meno accettate sul territorio italiano quando si parla di fonti rinnovabili.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google