Nextville - logo

News e articoli

13 Gennaio 2020

Dal 1° gennaio 2020 costi in bolletta uguali per tutti

(Redazione Nextville)

Dopo due anni di rinvii, anche i costi per le attivitą di interesse generale per il sistema elettrico (incentivi rinnovabili, incentivi energivori, costi smantellamento centrali nucleari, ecc.) saranno uguali per tutti e per ogni livello di consumo.

Quest'anno si completa la riforma delle tariffe elettriche, iniziata nel 2015 e finalizzata al superamento della progressività delle tariffe stesse (ossia prezzi crescenti al crescere dei consumi), per renderle realmente aderenti ai costi dei servizi di rete e agli oneri di sistema.

In altri termini, la tariffa di rete (cioè i costi pagati per la trasmissione, distribuzione e misura dell'energia elettrica) e la tariffa per gli oneri di sistema (cioè i costi per sostenere attività di interesse generale per il sistema elettrico), in totale oltre il 40% della nostra bolletta, saranno uguali per tutti e per ogni livello di consumo.

Ricordiamo che delibera 582/2015/R/EEL - in attuazione di quanto disposto dal Dlgs 102/2014 - aveva previsto un'applicazione graduale in tre step che doveva concludersi nel 2018:

dal 1° gennaio 2016 sono stati ridefiniti in parte i valori dei corrispettivi da pagare per i servizi di rete, e cioè i costi per la trasmissione, distribuzione e misura dell'energia elettrica. La ridefinizione dei valori ha diminuito di almeno il 25% il divario di costo sostentuto tra residenti e non residenti e tra clienti che consumano di meno e clienti che consumano di più;

dal 1° gennaio 2017, c'è stata la piena applicazione della tariffa non progressiva per i servizi di rete ed è stato effettuato il primo intervento anche sulla tariffa per gli oneri di sistema, in modo da diminuire l'effetto di progressività e limitare a 2 il numero di scaglioni di consumo annuo: fino a 1.800 kWh/anno si pagava in proporzione meno e oltre 1.800 kWh/anno di più;

dal 1° gennaio 2018 la riforma doveva essere a regime, con l'applicazione della piena struttura non progressiva anche alla tariffa per gli oneri generali di sistema.

Per via dell'attivazione di altri gravami sulla bolletta, è stato deciso di rimandare l'applicazione del terzo step per ben due volte: nel 2018 e nel 2019.

Qust'anno niente rinvii: dal 1° gennaio 2020 il terzo step è pienamente operativo e, d'ora in poi, tutti gli utenti pagheranno anche i costi generali allo stesso modo, a prescindere dai livelli di consumo.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google