Nextville - logo

News e articoli

13 Gennaio 2020

Un 2019 da record per la finanza verde

(Filippo Franchetto)

Con un volume registrato pari a 465 miliardi di dollari (+78% rispetto al 2018), l'anno appena trascorso ha registrato a livello globale un record assoluto per la finanza sostenibile.

Secondo un recente rapporto di BNEF (Bloomberg New Energy Finance), il 2019 ha visto anche l'emissione cumulativa di tutti i prodotti finanziari verdi sfondare il muro simbolico dei mille miliardi di dollari.

Numeri che sono stati commentati così da Jonas Rooze, lead sustainability analyst presso BNEF: "I nostri dati mostrano che la finanza sostenibile continua a procedere ai massimi livelli su base globale. Il forte aumento è alimentato dalle preoccupazioni degli investitori finali riguardo alla minaccia dei cambiamenti climatici e dal desiderio di molti grandi leader di aziende, banche e governi di essere considerati responsabili".

Le analisi di BNEF si sono concentrate sul cosiddetto "debito sostenibile" (sustainable debt), che comprende diversi strumenti finanziari. Oltre la metà dell'intero mercato è rappresentata dalle obbligazioni verdi, i green bond, con 271 miliardi di dollari, in crescita rispetto ai 182 del 2018. Si tratta - lo ricordiamo - di obbligazioni che servono a finanziare progetti ecologici, come ad esempio la produzione di energia da rinnovabili o la tutela degli habitat.

Un grandissimo contributo è stato dato anche dai prestiti collegati a criteri di sostenibilità (sustainability-linked loans), che nel 2019 hanno raggiunto i 122 miliardi di dollari, con una crescita del 168% rispetto all'anno precedente. Questa tipologia prevede l'erogazione del prestito solo a fronte del raggiungimento, da parte del mutuatario (tipicamente un'impresa), di determinati risultati in ambito ambientale, sociale e di governance.


BNEF cita anche, come esempio di nuovi prodotti finanziari sostenibili, le obbligazioni emesse da ENEL a settembre e ottobre, collegate al raggiungimento degli obiettivi di generazione di energia rinnovabile da parte della compagnia. Rooze ha definito quello di ENEL come "l'ennesimo esempio della creatività che è stata un segno distintivo del mercato del debito sostenibile, durante la sua esistenza relativamente breve".

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google