Nextville - logo

News e articoli

14 Gennaio 2020

Il decreto FER 2 potrebbe essere pronto a febbraio

(Redazione Nextville)

Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha dato la buona notizia lo scorso 10 gennaio nel corso del suo intervento ad un'iniziativa organizzata da Confapi e dalle organizzazioni sindacali per fare il punto sullo stato del settore geotermico.

"Proprio stamani - ha affermato Rossi al Teatro de Larderel di Pomarance - ho parlato con la sottosegretaria Alessia Morani del Ministero dello sviluppo economico. Mi ha rassicurato sul fatto che a febbraio conta di approvare il decreto che reinserirà la geotermia tra le fonti di energia rinnovabili che possono accedere agli incentivi. È un provvedimento che aspettiamo da due anni".

Si tratta - lo ricordiamo - del cosiddetto "decreto FER 2", che avrà come oggetto gli incentivi a quelle fonti rinnovabili escluse dall'attuale "decreto FER 1" (Dm 4 luglio 2019), come il biogas, il geotermoelettrico e il solare termodinamico. Rossi ha anche sottolineato l'importanza che l'industria geotermica rappresenta per la Toscana, dando lavoro a circa 5.000 occupati suddivisi tra i 14 comuni dell'area.

"Mi auguro quindi - ha aggiunto il presidente Rossi - prima della fine del mio mandato di firmare un accordo di programma per lo sviluppo delle aree geotermiche sia con il Governo che con Enel, che si era detta favorevole ma che aveva congelato la sua firma fino al reinserimento della produzione geotermica tra le fonti di energia rinnovabili finanziabili attraverso incentivi, ovvero con il cosiddetto decreto Fer 2 che il Governo promette di approvare a febbraio. È una buona notizia per tutti e per il futuro di queste aree".

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google