Nextville - logo

News e articoli

12 Febbraio 2020

Efficienza e sostenibilitÓ nei Comuni, assegnati i fondi anche per il prossimo quadriennio

(Maria Antonietta Giffoni)

Per agevolare una programmazione pluriennale, i Comuni potranno accedere dal 2021 al 2024 ai contributi per la realizzazione di progetti relativi a investimenti nel campo dell'efficientamento energetico e dello sviluppo territoriale sostenibile.

I contributi sono stati assegnati con il decreto 30 gennaio 2020, con cui il Ministero dell'Interno ha attuato quanto previsto dalla legge di bilancio 2020.

Gli incentivi sono stati attribuiti per gli anni 2021, 2022, 2023 e 2024, sulla base della popolazione residente alla data del 1° gennaio 2018.

Questi gli interventi incentivati:

• efficientamento energetico, compresi interventi volti all'efficientamento dell'illuminazione pubblica, al risparmio energetico degli edifici di proprietà pubblica e di edilizia residenziale pubblica, nonché all'installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili;

sviluppo territoriale sostenibile, compresi interventi in materia di mobilità sostenibile, nonché interventi per l'adeguamento e la messa in sicurezza di scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale e per l'abbattimento delle barriere architettoniche.

L'ammontare del contributo da assegnare a ciascun Comune è determinato in base alla popolazione, secondo gli importi indicati negli allegati da A) a E) al decreto.

Il Comune beneficiarlo del contributo è tenuto ad iniziare l'esecuzione dei lavori per la realizzazione delle opere entro il 15 settembre di ciascuna annualità. In caso di mancato rispetto del termine di inizio dei lavori, l'assegnazione viene revocata.

Ricordiamo che con il decreto 14 gennaio 2020, il Ministero dell'Interno ha assegnato gli incentivi per l'anno 2020.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google