Nextville - logo

News e articoli

14 Febbraio 2020

Via, la Commissione Ue invita l'Italia a correggere la normativa

(Redazione Nextville)

Il 12 febbraio la Commissione europa ha inviato al nostro Paese una lettera di costituzione in mora, per il non corretto recepimento della direttiva 2011/92/Ue sulla valutazione di impatto ambientale.

Secondo i rilievi della Commissione, le principali carenze della legge italiana di recepimento (Dlgs 104/2017) riguardano "le modalità di consultazione del pubblico, le norme che disciplinano le consultazioni transfrontaliere nel caso dei progetti proposti in Italia che potrebbero interessare altri Stati membri, la comunicazione di informazioni pratiche sull'accesso alla giustizia e i sistemi messi in atto per evitare i conflitti di interesse."

La Commissione, quindi, esorta l'Italia ad allineare la legislazione nazionale a quanto previsto dalla norma europea. Il nostro Paese ora dispone di 2 mesi per rispondere e correggere la propria legislazione; in caso contrario, la Commissione potrà decidere di inviare un parere motivato alle autorità italiane.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google