Nextville - logo

News e articoli

29 Dicembre 2011

Pannelli fotovoltaici, molto pił di 20 anni di vita

(Emiliano Angelelli)

L'azienda giapponese Kyocera ha dimostrato attraverso diversi casi di studio che i pannelli fotovoltaici sono in grado di produrre elettricitą ben oltre i 20 anni.

fotovoltaico_StoccolmaQuando si parla di pannelli solari, 20-25 anni è la durata di vita a cui si fa solitamente riferimento, ma una delle aziende storiche del fotovoltaico, Kyocera, ha dimostrato che diversi impianti realizzati negli anni '80 sono ancora perfettamente funzionanti, e senza cali di rendimento significativi. Il primo caso riguarda Stoccolma (vedi foto), dove è stato realizzato nel 1984 il primo impianto fotovoltaico svedese connesso alla rete: 2,1 kW di potenza per una produzione di elettricità che va avanti da ben 27 anni senza considerevoli variazioni di efficienza nel corso del tempo.

Il secondo caso riguarda Tokyo, in Giappone, dove Kyocera si è insediata con il Sakura Solar Energy Center. Il centro è dotato sin dal 1984 di un impianto di 43 kW, tuttora perfettamente funzionante. L'ultimo esempio riguarda invece la Cina, nella provincia di Gansu. Qui l'azienda giapponese aveva realizzato un impianto da 10 kW per una comunità contadina in una zona dove non vi era accesso alla rete elettrica. Una volta arrivate le infrastrutture elettriche, l'impianto è stato trasferito presso un centro regionale di ricerca per le energie rinnovabili ed è ancora oggi perfettamente funzionante.

Ma non è solo Kyocera a sostenere che il fotovoltaico abbia così lunga vita. Un recente studio, infatti, realizzato dal professor Joshua Pearce della Queen's University, in Canada, sostiene che le analisi economiche di settore devono tenere in considerazione una durata di vita degli impianti di almeno 30 anni. Inoltre, sostiene Pearce, attualmente la produttività dei migliori pannelli in commercio dimuisce solo dello 0.1-0.2% ogni anno, rispetto all'1% sostenuto da diversi analisti.

Per concludere potremmo aggiungere un'ultima considerazione: la tecnologia fa passi da gigante, specialmente in settori nuovi come quelli delle energie rinnovabili. Quindi, se i primi impianti costruiti negli anni '80 sono ancora oggi funzionanti ed efficienti, dobbiamo aspettarci che quelli di ultima generazione lo saranno ancora di più. Non abbiamo dati con cui sostenere questa ipotesi, ma è ragionevolmente plausibile pensare ciò.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata Edizioni Ambiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google