Nextville - logo

  Evidenzia modifiche:

print

Determina Arera 22 giugno 2018, n. 4/2018/DMRT

Certificati Bianchi - Definizione del contributo tariffario definitivo per il 2017 e del contributo tariffario di riferimento per il 2018


Testo vigente oggi 21/11/2018

Autorità di regolazione per energia reti e ambiente - Arera (già Aeegsi)
Determinazione 22 giugno 2018, n. 4/2018/DMRT
(Pubblicato sul sito di Arera il 22 giugno 2018)
Definizione, in materia di titoli di efficienza energetica, del contributo tariffario definitivo per l’anno d’obbligo 2017 e del contributo tariffario di riferimento per l’anno d’obbligo 2018

Il direttore della direzione mercati retail e tutela dei consumatori di energia dell'Autorità di regolazione per energia reti e ambiente

Visti:

— la direttiva 2012/27/Ue del Parlamento Europeo e del Consiglio del 25 ottobre 2012 sull’efficienza energetica;

— la legge 14 novembre 1995, n. 481 e sue modifiche e integrazioni;

— la legge 31 maggio 2018, n. 64;

— il decreto legislativo 30 maggio 2008, n. 115;

— il decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28;

— il decreto legislativo 4 luglio 2012, n. 102;

— il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (di seguito: Dpr n. 445/2000);

— il decreto del Ministro dello Sviluppo economico di concerto con il Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare 28 dicembre 2012;

— il decreto del Ministro dello Sviluppo economico di concerto con il Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare 11 gennaio 2017 (di seguito: decreto interministeriale 11 gennaio 2017);

— la deliberazione dell’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (di seguito: Autorità) 23 gennaio 2014, 13/2014/R/efr;

— la deliberazione dell’Autorità 13 marzo 2014, 107/2014/R/efr;

— la deliberazione dell’Autorità 15 giugno 2017, 435/2017/R/efr e sue modifiche ed integrazioni (di seguito: deliberazione 435/2017/R/efr);

— la deliberazione dell’Autorità 6 luglio 2017, 514/2017/R/efr;

— la deliberazione dell’Autorità 14 settembre 2017, 634/2017/R/efr;

— la deliberazione dell’Autorità 8 marzo 2018, 139/2018/R/efr;

— la deliberazione dell’Autorità 9 aprile 2018, 228/2018/A;

— il parere dell’Autorità 11 aprile 2018, 265/2018/I/efr;

— la determina del direttore della direzione mercati retail e tutela dei consumatori di energia dell’Autorità 14 luglio 2017, DMRT/efc/10/2017 (di seguito: determina 14 luglio 2017).

Considerato che:

— l’Autorità, con la deliberazione 435/2017/R/efr, ha aggiornato le modalità allora vigenti di determinazione e di erogazione del contributo tariffario unitario da riconoscere ai distributori soggetti agli obblighi nell’ambito del meccanismo dei titoli di efficienza energetica (di seguito: Tee) per gli anni d’obbligo compresi tra il 2017 e il 2020, al fine di tenere conto anche degli aspetti introdotti dal decreto interministeriale 11 gennaio 2017. In particolare, ha previsto, tra l’altro, di:

  • ridefinire alcuni aspetti della formula di determinazione del contributo tariffario unitario da riconoscere ai distributori adempienti in esito alle previste verifiche da parte del Gestore dei servizi energetici;
  • sostituire nella formula del contributo tariffario definitivo unitario, in particolare, il contributo preventivo con il contributo di riferimento di nuova definizione;
  • introdurre il prezzo di riferimento rilevante di sessione, definito come prezzo medio, ponderato per le relative quantità, delle sole transazioni di Tee eseguite durante una sessione di mercato e concluse a un prezzo non escluso da un intervallo predefinito;
  • definire, all’articolo 4, il contributo di riferimento di cui sopra in funzione dei valori dei contributi definitivi dei due anni d’obbligo precedenti, ponderati in funzione dei volumi degli scambi di titoli avvenuti sul mercato organizzato e tramite bilaterali;
  • determinare, all’articolo 7, modalità transitorie ai fini del calcolo del contributo tariffario di riferimento e del contributo tariffario definitivo per l’anno d’obbligo 2017;
  • dare mandato al direttore della direzione mercati retail e tutele dei consumatori di energia dell’Autorità di calcolare e rendere disponibile con propria determinazione, per ogni anno d’obbligo, il valore del contributo tariffario unitario di riferimento e definitivo, previa informativa al Collegio dell’Autorità;

— con la determinazione 16 giugno 2016, ai sensi della deliberazione 13/2014/R/efrstati determinati:

  • il valore del contributo tariffario definitivo per l’anno d’obbligo 2016, pari a 191,40 €/Tee;
  • il valore del contributo tariffario di riferimento per l’anno d’obbligo 2017, pari a 170,29 €/Tee.

Considerato inoltre che:

— il valore medio, ponderato per le relative quantità, dei prezzi di riferimento rilevanti delle transazioni di Tee registrati presso il mercato organizzato, nel periodo compreso tra giugno 2017 e maggio 2018, è risultato pari a 313,45 €/Tee, ai sensi dell’articolo 3 della deliberazione 435/2017/R/efr;

— ai sensi dell’articolo 7 della deliberazione 435/2017/R/efr:

  • la quantità di titoli scambiati sul mercato nel periodo compreso tra giugno 2016 e maggio 2017 è pari a 5.797.306 titoli;
  • la quantità di titoli scambiati tramite accordi bilaterali nel periodo compreso tra giugno 2016 e maggio 2017 è pari a 4.873.167 titoli;
  • la quantità di titoli scambiati sul mercato nel periodo compreso tra giugno 2017 e maggio 2018 è pari a 5.281.682 titoli;
  • la quantità di titoli scambiati tramite accordi bilaterali nel periodo compreso tra giugno 2017 e maggio 2018 è pari a 5.079.088 titoli;

— nella riunione del 21 giugno 2018 è stato informato il Collegio dell’Autorità in relazione ai valori del contributo tariffario definitivo per l’anno d’obbligo 2017 nonché del contributo tariffario di riferimento per l’anno d’obbligo 2018 risultanti dall’applicazione della deliberazione 435/2017/R/efr e dai risultati di cui ai precedenti punti.

Ritenuto necssario :

— determinare il valore del contributo tariffario definitivo per l’anno d’obbligo 2017, applicando i criteri di cui all’articolo 4, commi 2 e 3, e all’articolo 7, comma 3, della deliberazione 435/2017/R/efr, come più puntualmente evidenziato nell’Allegato A alla presente determinazione;

— determinare il valore del contributo tariffario di riferimento per l’anno d’obbligo 2018, applicando i criteri di cui all’articolo 4, comma 1, della deliberazione 435/2017/R/eel, come più puntualmente evidenziato nell’Allegato B alla presente determinazione

 

Determina

1. In applicazione dei criteri di cui all’articolo 4, commi 2 e 3, e all’articolo 7, comma 3, della deliberazione 435/2017/R/efr, il contributo tariffario definitivo in materia di titoli di efficienza energetica per l’anno d’obbligo 2017 è pari a 311,45 €/Tee.

2. In applicazione dei criteri di cui all’articolo 4, comma 1, della deliberazione 435/2017/R/eel, il contributo tariffario di riferimento in materia di titoli di efficienza energetica per l’anno d’obbligo 2018 è pari a 250,54 €/Tee.

3. La presente determinazione è trasmessa al Ministero dello Sviluppo economico, al Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare e al Gestore dei servizi energetici Spa per le finalità di cui all’articolo 4, comma 9, del decreto interministeriale 11 gennaio 2017.

4. La presente determinazione è pubblicata sul sito internet dell’Autorità (www.arera.it).

 

Allegato A

 

Allegato B