Nextville - logo

print

Tar Lazio, Roma, Sezione III Ter, 6 dicembre 2007, n. 1558

Energia elettrica – In genere – Divieto di cumulo tra il regime di incentivazione di cui al provvedimento Cip n. 6/92 ed il regime dei certificati verdi – È totale.
Energia elettrica – In genere – Istanza di rilascio a preventivo dei certificati verdi – Applicabilità della previsione di cui all’articolo 5, comma 3, Dm 24 ottobre 2005 – Esclusione

Una lettura sistematica e funzionale della normativa induce a ritenere che il divieto di cumulo tra il regime di incentivazione di cui al provvedimento Cip n. 6/92 ed il regime dei certificati verdi sia totale. All’istanza di rilascio a preventivo di certificati verdi non si applica la previsione di cui all’articolo 5 comma 3, Dm 24 ottobre 2005, che concerne la diversa fattispecie del rilascio a consuntivo. Conseguentemente, anche ad ammettere l’applicabilità della disciplina generale sul procedimento amministrativo al rilascio dei certificati verdi (certificati rappresentativi della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili), il termine finale del procedimento dovrebbe essere quello residuale di novanta giorni previsto dal comma 3 dell’articolo 2, legge 241/1990, nel testo novellato nel 2005, con conseguente inconfigurabilità, nel caso di specie, di un’ipotesi di silenzio-assenso ai sensi del successivo articolo 20.

Testo vigente oggi 19/09/2019

Tribunale amministrativo regionale (Tar)
Tar Lazio, Roma, Sezione III Ter, 6 dicembre 2007, n. 1558

(omissis)