Nextville - logo
Normativa in cantiere
Commenti e sintesi

(aggiornamento febbraio 2018)


Diverse sono le norme con cui la Regione Puglia promuove, incentiva e regola gli ambiti legati alle energie rinnovabili e all'efficienza energetica. Segue un quadro che raccoglie le principali norme in materia.

 

Autorizzazioni impianti a fonti rinnovabili

 

La Lr 30 novembre 2000, n. 19 assegna alla Regione le funzioni amministrative in materia di energia.

Dal 1° gennaio 2011 la disciplina in materia di Autorizzazione unica degli impianti alimentati da fonti rinnovabili è regolata dalla Dgr 30 dicembre 2010, n. 3029 che ha recepito le Linee guida nazionali, abrogando la precedente Dgr 23 gennaio 2007, n. 35. Rimangono valide alcune regole, in particolare sulle garanzie finanziarie, fissate dalla Lr 21 ottobre 2008, n. 31.

Con Dgr 23 gennaio 2012, n. 107, la Regione ha dato disposizioni per l'autorizzazione delle serre fotovoltaiche.

Con Lr 24 settembre 2012, n. 25 la Regione ha recepito le indicazioni del Dlgs 28/2011, introducendo la Pas al posto della Dia come procedura semplificata per gli impianti a fonti rinnovabili e aumentando le soglie massime per accedere alla Pas, in luogo dell'Autorizzazione unica.

Con Regolamento 30 dicembre 2010, n. 24, come modificato dal Regolamento 30 novembre 2012, n. 29, la Regione ha individuato le aree e i siti non idonei per la realizzazione di impianti a fonti rinnovabili.

 

Certificazione energetica degli edifici

 

La Regione non ha legiferato in materia di certificazione energetica degli edifici. Si applica quindi la normativa nazionale, che è basata sul Dlgs 19 agosto 2005, n. 192.

Con la Legge 5 dicembre 2016, n. 36, la Regione ha istituito il sistema unico informativo regionale in cui dovranno confluire le informazioni relative agli Attestati di prestazione energetica relativi a tutti gli immobili ubicati nel territorio regionale, nonchè i dati presenti nei catasti degli impianti termici istituiti presso le autorità competenti. Il catasto è denominato "Catasto energetico regionale".

 

Pianificazione e programmazione in materia di energia

 

La Regione ha approvato, con la Dgr n. 827 dell'8 giugno 2007, il Piano energetico ambientale (Pear). La Lr 24 settembre 2012, n. 25 ha dato mandato alla Regione di aggiornare e adeguare il Piano energetico ambientale regionale alle novità del Dlgs 28/2011 e delle Linee guida nazionali (Dm 10 settembre 2010).

La Dgr 27 maggio 2015, n. 1181 ha disposto l'adozione del documento di aggiornamento del Piano, nonché avviato le consultazioni della procedura di Valutazione ambientale strategica (Vas), ai sensi dell'articolo 14 del DLgs 152/2006.