Nextville - logo
 

Quinto Conto energia

Accesso diretto

Questa è un una pagina dell'Archivio di Nextville. Quanto in essa contenuto non è più in vigore.

Gli impianti che hanno accesso diretto alle tariffe del Quinto Conto energia

Attenzione: in data 6 giugno 2013, il contatore fotovoltaico GSE ha raggiunto quota 6,7 miliardi. Quindi, come previsto dal Dm 5 luglio 2012, il Quinto Conto energia è cessato il 6 luglio 2013.

Per accedere alle tariffe incentivanti del Quinto Conto energia sono molti i fattori che intervengono nella definizione delle premialità riservate ai diversi impianti. La taglia, le caratteristiche dell'impianto e i budget messi a disposizione dal Decreto 5 luglio 2012 sono i principali fattori che influiscono sul riconoscimento delle tariffe incentivanti, che può avvenire per accesso diretto o previa iscrizione al Registro.

L'accesso diretto è gestito secondo questi due criteri:

• accesso diretto (senza altri limiti oltre al costo complessivo cumulato annuo);
• accesso diretto (con limite di costo cumulato per ogni tipologia).

Accesso diretto (senza altri limiti oltre al costo complessivo cumulato annuo)

Accedono direttamente all'incentivo:

• gli impianti con potenza non superiore a 12 kW;

• i potenziamenti di impianti con incremento non superiore a 12 kW;

• gli impianti fino a 50 kW con totale sostituzione dell’eternit o dell’amianto;

• gli impianti tra i 12 kW e i 20 kW che richiedono una tariffa ridotta del 20% rispetto a quella spettante ai pari impianti iscritti al registro;

• i rifacimenti e potenziamenti che comportano un incremento della potenza non superiore a 20 kW e che richiedono una tariffa ridotta del 20% rispetto a quella spettante ai pari impianti iscritti al registro;


Accesso diretto (con limite di costo cumulato per ogni tipologia)

 Accedono direttamente all'incentivo:

• gli impianti realizzati dalle pubbliche Amministrazioni con procedure di evidenza pubblica, fino al raggiungimento di un costo cumulato di 50 milioni di euro;

• gli impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative, fino al raggiungimento di un costo cumulato di 50 milioni di euro;

• gli impianti fotovoltaici a concentrazione, fino al raggiungimento di un costo cumulato di 50 milioni di euro:

Questi impianti potranno chiedere direttamente al GSE le tariffe incentivanti, seguendo le procedure specifiche (per maggiori informazioni, vedi voce corrispondente nel menu di destra).

Tutti gli altri impianti, esclusi dall'accesso diretto, potranno accedere agli incentivi previa iscrizione ai Registri. Per maggiori informazioni vedi voce corrispondente nel menu di sinistra.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google