Nextville - logo
 

Biocarburanti liquidi

Olio vegetale

L'utilizzo energetico degli oli vegetali, in particolare di quelli “non modificati chimicamente”, rappresenta una delle più interessanti opportunità di investimento e di sviluppo in chiave sostenibile dell'intero settore agricolo.

Gli oli vegetali, rispetto al biodiesel e al bioetanolo, presentano alcuni importanti vantaggi:

• facilità di produzione, mediante estrazione meccanica o chimica;

• bassi costi, grazie alla semplicità del processo produttivo;

• ottimo bilancio energetico, grazie alla possibilità di autoconsumo su scala locale e all'assenza di energivore lavorazioni intermedie.

Occorre innanzitutto sapere che cos'è e come si ottiene l'olio vegetale che può essere utilizzato come combustibile e carburante, e quali caratteristiche presenta.

Da quali biomasse? Alcune tra le principali colture oleaginose, come colza e girasole, sono coltivate anche nel nostro paese e costituiscono un importante fonte di approvvigionamento di olio vegetale.

Gli oli vegetali hanno tre principali applicazioni energetiche:

• la cogenerazione (produzione combinata di elettricità e calore);

• il riscaldamento, mediante combustione in caldaia, e anche l’autotrazione, come carburante alternativo in motori di veicoli opportunamente modificati.

Per il complesso di norme che regolano il sistema delle accise sugli oli vegetali, rimandiamo al menu di destra.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google