Nextville - logo

News e articoli

16 Gennaio 2013

Dm 6 luglio 2012: il GSE pubblica le graduatorie dei Registri e delle Aste

(Filippo Franchetto)

Il GSE con una news di ieri 15 gennaio ha comunicato l’avvenuta pubblicazione delle graduatorie relative agli impianti iscritti ai Registri, ai Registri dei rifacimenti e alle Procedure d’Asta.

Partendo dalle Aste, si nota che le istanze ammesse per alcune tipologie di impianti non sono riuscite a coprire quote significative dei contingenti messi a disposizione dal Dm 6 luglio 2012, in particolare per:

• Eolico offshore (30 MW su 650 MW disponibili, pari al 4,62%)
• Biomasse e biogas da prodotti e sottoprodotti (13 MW su 120 MW, pari al 10,83%)
• Biomasse da rifiuti (32,91 MW su 350 MW, pari al 9,40%)

L’eolico on shore ottiene un risultato migliore, senza comunque coprire l’intero contingente (442 MW ammessi sui 500 MW disponibili, pari all’88%).

Il GSE ricorda che “con particolare riferimento alle Aste (a eccezione dell’eolico on shore), come da Decreto, nell’anno 2013 è stata concentrata la potenza disponibile per l’intero triennio 2013-2015”.

Passando ai Registri, la situazione migliora: le istanze inviate sono state - per quasi tutte le tecnologie – superiori ai contingenti messi a disposizione per il 2013. In questo caso, il quadro riepilogativo del GSE contiene anche l’elenco degli impianti esclusi (Tabella B), degli impianti non ammessi (Tabella C) e delle istanze annullate dai soggetti responsabili a seguito dell’entrata in esercizio dell’impianto (Tabella D).

Infine un cenno ai Registri dei rifacimenti: soltanto il geotermoelettrico arriva quasi a coprire il 100% del contingente 2013, mentre scarsi sono stati i risultati per idroelettrico (10,21% del contingente) e biomasse da rifiuti (19,23%). Nessuna istanza inviata, invece, per il rifacimento di impianti eolici e di impianti alimentati con biomasse e biogas da prodotti e sottoprodotti.

Per rimanere aggiornati sulle novità di Nextville vi invitiamo a iscrivervi alla nostra newsletter quindicinale gratuita. Iscriviti qui.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google