Nextville - logo

News e articoli

20 Febbraio 2013

Rinnovabili ed efficienza nelle PMI: in Veneto un fondo di rotazione e contributi in conto capitale

(Filippo Franchetto)

Le piccole e medie imprese venete hanno ora a disposizione un “Fondo Energia”, al quale poter richiedere finanziamenti agevolati e contributi per la riduzione dei consumi energetici degli impianti industriali e per la produzione di energia da rinnovabili.

Il nuovo Fondo Energia, che rientra nel POR FESR 2007-2013, dispone di 23,8 milioni di euro, in parte come finanziamento agevolato e in parte come contributo in conto capitale. A questo plafond vanno aggiunti altri 15 milioni di euro sotto forma di finanziamenti bancari a tasso agevolato.

Possono accedere al Fondo le PMI (anche in forma associata: consorzi, contratti di rete, ATI) aventi sede legale o almeno una sede operativa in Veneto e operanti nei settori di Attività ATECO individuati dalla Regione.

L’agevolazione regionale copre fino al 100% dell'investimento ammesso, per progetti che riguardano:

• il miglioramento del rendimento energetico degli impianti esistenti;

• la produzione combinata di energia termica ed elettrica in cogenerazione;

• la produzione di energia elettrica mediante celle a combustibile;

• la produzione di energia da fonti rinnovabili, ossia da quelle fonti definite come tali dalla normativa di settore vigente.

Gli interventi possono avere ad oggetto anche nuove linee produttive.

Le domande possono essere inoltrate entro il 30 giugno 2015 e saranno valutate mediante una procedura “a sportello”, cioè in base all'ordine cronologico di presentazione e fino a esaurimento dei fondi stanziati.

Per maggiori informazioni si vedano i Riferimenti qui sotto.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google