Nextville - logo

News e articoli

6 Marzo 2013

In vigore due nuovi decreti sui biocarburanti

(Filippo Franchetto)

Il complesso quadro normativo che regola il settore dei biocarburanti si arricchisce di due nuovi decreti ministeriali, molto attesi dagli operatori del settore.

Il Dm 14 febbraio 2013, in attuazione di quanto previsto dall’art. 33, comma 7, del Dlgs 28/2011, disciplina le modalità con cui viene maggiorato - rispetto al contenuto energetico effettivo - il contributo energetico di alcune tipologie di biocarburanti. Tra i biocarburanti soggetti a maggiorazione, rientrano quelli “prodotti in stabilimenti ubicati in Stati dell'Unione europea e che utilizzano materia prima proveniente da coltivazioni effettuate nel territorio dei medesimi Stati”. La maggiorazione si applica alle immissioni in consumo effettuate tra il 1° gennaio 2012 e il 31 dicembre 2014.

L’altro decreto, Dm 13 febbraio 2013, contiene invece le “specifiche convenzionali di carburanti e biocarburanti”, in termini di potere calorifico inferiore e di massa volumica a 15 °C. L’Allegato 1 al Dm 13 febbraio 2013, che va a sostituire il precedente Allegato 1 del decreto n. 110 del Ministero delle politiche  agricole alimentari e forestali del 29 aprile 2008, introduce specifiche relative a nuove tipologie di biocarburanti, tra cui bioMTBE, bioDME, BioTAEE, biobutanolo, diesel Fisher-Tropsch, olio vegetale idrotrattato, olio vegetale puro e biogas immesso in consumo come biometano.

Per rimanere aggiornati sulle novità di Nextville vi invitiamo a iscrivervi alla nostra newsletter quindicinale gratuita. Iscriviti qui

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google