Nextville - logo

News e articoli

12 Marzo 2013

Apparecchiature per ufficio, nuovo accordo sull'etichettatura Energy star

(Maria Antonietta Giffoni)

Via libera al nuovo accordo quinquennale Usa-Unione europea sull'etichettatura energetica delle apparecchiature per ufficio. La decisione del Consiglio Ue 2013/107/Ue ha formalizzato l'approvazione dell'accordo che è entrato in vigore il 20 febbraio 2013.

Energy Star è un sistema di etichettatura volontario introdotto dall'Agenzia statunitense per la protezione dell'ambiente (EPA - Environmental Protection Agency) nel 1992.
In Europa il programma Energy Star è stato introdotto con un accordo stipulato nel 2000 tra la Comunità Europea e gli Stati Uniti. Rinnovato una prima volta nel 2006, è stato prorogato per altri cinque anni con la Decisione n. 2013/107/Ue.
L'accordo prevede il coordinamento di programmi di etichettatura relativa all'uso efficiente dell'energia, limitatamente alle apparecchiature per ufficio (computer, monitor, server di piccole dimensioni, stampanti, fax, ecc.).

Per maggiori informazioni vedi Riferimenti in basso.

Le novità introdotte dal nuovo accordo

In seguito alla firma dell'accordo, è stato necessario modificare il regolamento 106/2008/Ce che disciplina l'Energy Star. Le modifiche introdotte sono contenute nel Regolamento del Parlamento europeo e Consiglio Ue 174/2013/Ue.

Rispetto a quello del 2006, il nuovo accordo prevede:

due sistemi distinti di certificazione dei prodotti: autocertificazione per i prodotti immessi sul mercato dell'Unione e certificazione da parte di terzi per i prodotti immessi sul mercato statunitense;

• l'aggiornamento dei sistema di coordinamento del sistema di etichettatura Energy Star con le norme sulla progettazione eco-compatibile e sulla etichettatura del consumo energetico dei prodotti connessi all'energia (regolamento 2009/125/Ce e direttiva 2010/30/Ue), col regolamento 66/2010/Ue relativo al marchio di qualità ecologica dell'Unione europea (Ecolabel) e con la nuova direttiva europea sull'efficienza energetica (2012/27/Ue);

• la modifica del nome dell'ente che esamina l'attuazione del programma Energy Star nell'Unione: da European Community Energy Star Board ("Ecesb") diventa European Union Energy Star Board ("Euesb");

• il futuro riesame delle specifiche comuni e dei gruppi di apparecchiature per ufficio che rientrano nell'allegato C dell'accordo.

Per rimanere aggiornati sulle novità di Nextville vi invitiamo a iscrivervi alla nostra newsletter quindicinale gratuita. Iscriviti qui.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google