Nextville - logo

News e articoli

2 Aprile 2013

Solare organico, nuove celle riciclabili ricavate dalla cellulosa

(Emiliano Angelelli)

I ricercatori del Georgia Institute of Technology e di Purdue University hanno sviluppato delle nuove celle solari organiche utilizzando la cellulosa delle piante.

Le nuove celle organiche sono state fabbricate su substrati di nanocristalli di cellulosa (CNC) e possono essere facilmente riciclate, con l'utilizzo di semplice acqua, alla fine del loro ciclo di vita. I substrati sono trasparenti e consentono alla luce di passare attraverso, prima di essere assorbita da uno strato estremamente sottile di semiconduttori organici.

L'efficienza di conversione è ancora bassa rispetto ad altre tipologie di solare organico, si attesta infatti sul 2,7% contro il 9% delle celle dell'americana Polyera (vedi Riferimenti), ma mentre queste ultime sono realizzate su plastica (in alternativa su vetro) le nuove celle sono fabbricate su componenti naturali e completamente riciclabili. Immergendo, infatti, le celle per pochi minuti in acqua a temperatura ambiente il substrato di CNC si dissolve e le celle possono essere scomposte nei suoi componenti principali.

L'importanza di questa nuova scoperta ce la spiega il professor Bernard Kippelen che ha condotto la ricerca: "Le celle organiche devono essere riciclabili. Altrimenti stiamo risolvendo solo un problema, la dipendenza dai combustibili fossili, mentre ne stiamo creando un altro, ovvero una tecnologia che produce energia da fonti rinnovabili ma che non può essere smaltita al termine del suo ciclo di vita".

Ora l'obiettivo dei ricercatori è raggiungere e superare il 10% di efficienza e rivestire le celle con una superficie protettiva naturale che le difenda da acqua e ossigeno.

Ricordiamo che anche in Italia si sta puntando sulla ricerca nel campo delle celle organiche: in particolare, il Polo Solare Organico della Regione Lazio (C.H.O.S.E. - Center for Hybrid and Organic Solar Energy) sta sviluppando con buoni risultati delle celle fotovoltaiche a base di antocianina, sostanza ricavata dal mirtillo (vedi Riferimenti - Moduli innovativi).

Per rimanere aggiornati sulle novità di Nextville vi invitiamo a iscrivervi alla nostra newsletter quindicinale gratuita. Iscriviti qui.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google