Nextville - logo

News e articoli

9 Maggio 2013

In Italia il boom della generazione distribuita grazie al fotovoltaico

(Emiliano Angelelli)

Secondo il rapporto del GSE sul fotovoltaico in Italia, a fine 2012 risultano in esercizio 478.331 impianti per 16.420 MW installati e 18.862 GWh prodotti. Crescono i piccoli e medi impianti e la generazione distribuita.

Lo avevamo già anticipato su Nextville a Febbraio (vedi Riferimenti) quando il Gse aveva pubblicato il suo rapporto annuale sulle rinnovabili, e i dati contenuti in questo nuovo rapporto confermano quanto già detto. "Nel 2012 è proseguita la crescita degli impianti installati" si legge nel rapporto. "La consistenza è aumentata di 148.135 unità, realizzando un +45% rispetto agli impianti esistenti a fine 2011. L’incremento maggiore si rileva, in termini percentuali, per gli impianti tra 3 e 20 kW (+47%). La taglia media degli impianti si è ridotta passando da 38,7 kW del 2011 a 34,3 kW del 2012. Il fenomeno è legato alla riduzione nell’installazione dei grandi impianti determinata dal D.Lgs 1/2012 che ha posto delle limitazioni agli impianti a terra".

Secondo il Gse "in pochi anni si è passati, da un sistema che faceva affidamento su un numero limitato di impianti di dimensioni medio-grandi" si legge nel rapporto "ad un sistema di generazione distribuita costituito soprattutto da piccoli e medi impianti rinnovabili". Infatti il 96% degli impianti installati in Italia sono collegati alla rete in bassa tensione mentre solo 20.000 impianti sono connessi alla media tensione ma rappresentano il 63% della potenza installata sull’intero territorio nazionale. I nuovi impianti entrati in esercizio nel corso del 2012 sono soprattutto impianti di piccola taglia e sono collegati alla rete in bassa tensione. Questo ha comportato una trasformazione radicale nel sistema di generazione di energia elettrica nel nostro paese. 

Nel 2012 la produzione degli impianti fotovoltaici in Italia ha raggiunto 18.862 GWh con un incremento del 75% rispetto all’anno precedente, per una potenza totale installata di 16.420 MW. Complessivamente il 43% della potenza è installata a terra, il 48% è collocata su edifici, il 6% su serre e pensiline ed il residuo 3% è ubicato diversamente, ad esempio è utilizzato per le barriere acustiche autostradali. Tra le tipologie di pannelli più diffusi troviamo quelli a silicio policristallino (72% della potenza totale installata) seguiti dai pannelli monocristallini (22%), mentre il film sottile è utilizzato ancora in quantità molto minore (circa il 7%).

A livello regionale il numero maggiore di impianti si trova al Nord, in particolare in Lombardia e in Veneto (rispettivamente 68.434 impianti e 14,3% del totale e 64.941 e 13,6% del totale). In termini di potenza installata è invece la Puglia che detiene il primato con 2.449 MW installati. Questo perché nella regione in questione troviamo la dimensione media maggiore degli impianti con 73 kW.

Infine a livello internazionale l'Italia è seconda solo alla Germania (32.278 MW) per ciò che concerne la potenza installata anche se ha circa la metà della potenza complessiva tedesca. Stesso discorso per la nuova potenza installata nel 2012: in testa la Germania con 7.600 MW di nuovi impianti e a seguire l’Italia con 3.646 MW.

Per rimanere aggiornati sulle novità di Nextville vi invitiamo a iscrivervi alla nostra newsletter quindicinale gratuita. Iscriviti qui.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google