Nextville - logo

News e articoli

24 Giugno 2013

Fine vita pannelli fotovoltaici, certificato di garanzia per i moduli non ancora presi in carico

(Maria Antonietta Giffoni)

Dal 1° luglio 2013 i Sistemi o Consorzi devono comunicare ai produttori l'effettiva presa in carico dei moduli fotovoltaici per il loro smaltimento a fine vita. Per quelli che non risultano presi in carico, il GSE richiederà il certificato di garanzia.

Tra la documentazione utile per l'accesso alla tariffa incentivante del Conto energia, il soggetto responsabile di impianti fotovoltaici entrati in esercizio a partire dal 1° luglio 2012 (Quarto e Quinto conto energia) deve inviare al Gestore dei servizi energetici un attestato di adesione del produttore dei moduli fotovoltaici a un Sistema o Consorzio che garantisca la completa gestione a fine vita dei moduli stessi.

Secondo quanto disposto dal Disciplinare Tecnico per la definizione e verifica dei requisiti tecnici dei Sistemi/Consorzi per il recupero e riciclo dei moduli fotovoltaici a fine vita, il Sistema (o Consorzio) deve tenere un data base costantemente aggiornato in cui riportare, per ciascun modulo garantito, almeno i seguenti dati:

• Matricola modulo;
• Produttore;
• Modello modulo;
• Data di inizio garanzia di trattamento a fine vita;
• Peso del modulo.

Queste informazioni devono essere messe a disposizione del GSE e, a partire dal 1° luglio 2013, anche dei Soggetti responsabili degli impianti che hanno accesso agli incentivi. 

Il Soggetto responsabile, infatti, deve poter verificare che i moduli oggetto dell'Attestato di adesione, fornito dal produttore e inviato al GSE, siano stati effettivamente presi in carico dal Sistema (o Consorzio).

Con il comunicato stampa del 20 giugno, il GSE invita i Soggetti responsabili degli impianti entrati in esercizio a partire dal 1° luglio 2012 a verificare che i moduli siano stati effettivamente presi in carico dal Sistema di riciclo e recupero, attraverso i canali che lo stesso Sistema metterà a disposizione: sito web o altro. L'utente deve poter verificare ciò attraverso la marca, il modello e il numero di serie dei moduli.

Per i moduli che non sono stati presi in carico dal Consorzio, il GSE richiederà al soggetto responsabile di dotarsi di un Certificato di Garanzia, integrativo dell’Attestato di adesione.

Il modello del certificato è disponibile sul sito del Gestore (vedi Riferimenti in basso) e deve essere inviato entro 30 giorni dalla data in cui il GSE ne fa richiesta. Se non viene inviato in tempo utile, si rischia la sosponsione degli incentivi.

Attenzione: il Certificato di Garanzia deve essere rilasciato dal medesimo Consorzio a cui il produttore dei pannelli ha aderito. Il soggetto responsabile dell'impianto potrà richiederlo al Consorzio medesimo a partire dal 1° luglio 2013.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google