Nextville - logo

News e articoli

24 Giugno 2013

Green economy, passare il testimone. Il video del convegno

(Emiliano Angelelli)

Si è tenuto giovedì 20 giugno, presso il Tempio di Adriano, a Roma, il convegno intitolato "Green Economy: passare il testimone. Incontro con i decisori pubblici under 35".

Interpreti dell'incontro, organizzato da Edizioni Ambiente in collaborazione con la Fondazione Sviluppo Sostenibile, erano i giovani amministratori locali e i nuovi parlamentari ai quali spetta ora il testimone politico per farsi carico delle politiche legate alla sostenibilità. Dalla sostenibilità ambientale sono nate, infatti, molte prospettive: la Green Economy, le Smart Cities, un nuovo modo di fare amministrazione pubblica, nuovi stili di vita.

L’incontro è stato aperto da Edo Ronchi (Fondazione Sviluppo sostenibile) e da Roberto Coizet (Edizioni Ambiente), che a diverso titolo rappresentavano la generazione degli apripista delle politiche e della cultura ambientale nel nostro paese.
I giovani amministratori si sono confrontati con domande tutt’altro che usuali  nei dibattiti attuali: come affrontano un quadro politico che ha tutti i difetti della complicazione e offre scarsi strumenti per affrontare la complessità? Quanto conta per loro la sostenibilità? La Green economy ha le stesse regole che valgono per l'economia di mercato? I soggetti economici devono competere anche sulle risorse ambientali oppure i beni comuni devono essere gestiti dalle amministrazioni pubbliche?

A rispondere c'erano diversi amministratori locali e giovani parlamentari. Tra gli altri: Stefano Ambrosini, assessore trentenne che coordina un gruppo per le politiche ambientali di 27 Comuni del Garda bresciano, Mauro Bonomelli, sindaco di Costa Volpino, Filippo Petrucci, consigliere comunale di Cagliari, Nicola Finco, consigliere regionale del Veneto, Arturo Scotto, deputato SEL, Chiara Braga, deputato PD, Filippo Gallinella e Loredana Lupo, deputati del Movimento Cinque Stelle.
Nel corso dell’incontro sono intervenuti anche rappresentanti del Centro Studi Unioncamere, e dei Consorzi Conai, Cobat e Coou, sponsor della manifestazione.

I giovani decisori e i meno giovani testimoni delle politiche del passato hanno sviluppato un confronto intenso e costruttivo, ripromettendosi di riprendere questa modalità di incontro e di approfondirla nelle diverse esigenze operative.

Se volete rivedere il convegno potete farlo attraverso Triwu, che ha curato l'intera diretta dell'evento (vedi Riferimenti).

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google