Nextville - logo

News e articoli

3 Luglio 2013

Computer e server, i nuovi limiti di consumo

(Maria Antonietta Giffoni)

Con tempistiche variabili e graduali, i produttori di computer e server dovranno adottare i limiti di consumo previsti dal nuovo Regolamento emanato in attuazione della Direttiva Ecodesign.

Per ridurre i consumi dei computer e dei server, la Commissione europea ha emanato il Regolamento n. 617/2013/Ue in attuazione della Direttiva 2009/125/Ce sulla progettazione ecocompatibile dei prodotti connessi al consumo di energia (Eco-design Directive for Energy-using Products — EuP).

L'Unione europea ha cominciato a disciplinare l'immissione sul mercato e la messa in servizio dei prodotti che consumano energia con la Direttiva 2005/32/Ce (Eco-design Directive for Energy-using Products — EuP), che prevede l'adozione di specifici criteri di progettazione, con l'intento di uniformare la produzione europea in materia di ecompatibilità.
Nel corso degli anni, tale direttiva ha subito diverse e sostanziali modifiche. In occasione di nuove modifiche, volte ad ampliarne l'ambito di applicazione, è stata emanata la Direttiva 2009/125/Ce. Si tratta di una rifusione della direttiva 2005/32/Ce, già modificata dalla direttiva 2008/28/Ce, entrambe abrogate. Per maggiori informazioni, vedi Riferimenti.

La Commissione ha dimostrato che "il potenziale miglioramento in termini di costi nel consumo di elettricità dei computer tra il 2011 e il 2020 è stimato in circa 93 TWh, pari a 43 milioni di tonnellate di emissioni di CO2, e nel 2020 fra 12,5 TWh e 16,3 TWh, valore che corrisponde a 5,0-6,5 milioni di tonnellate di emissioni di CO2". Questo considerevole risparmio si può ottenere agendo sui consumi energetici in fase di utilizzo, migliorando l'efficienza energetica di queste apparecchiature.

A quali prodotti si applica

Il Regolamento prevede delle specifiche tecniche per la progettazione ecocompatibile da applicarsi ai seguenti prodotti, alimentati sia direttamente dalla corrente alternata (CA) di rete, che tramite alimentatore esterno o interno:

• computer da tavolo (desktop);

• computer da tavolo (desktop) integrati;

• computer portatili (notebook), compresi i tablet, gli slate e i thin client portatili;

• desktop thin client;

• stazioni di lavoro;

• stazioni di lavoro mobili;

• server di piccole dimensioni;

• server informatici.

A quali prodotti non si applica

Quanto disposto dal Regolamento non si applica ai seguenti gruppi di prodotti:

• sistemi e componenti blade;

• server appliance;

• server multinodo;

• server informatici con più di quattro socket per processori;

• console per videogiochi;

• docking station.

Tempi di applicazione

La maggior parte delle specifiche tecniche che i produttori delle apparecchiature obbligate devono adottare per immetterle nel mercato europeo si applicano a partire dal 1° luglio 2014. Alcuni parametri si applicano a partire dall'entrata in vigore del Regolamento (17 luglio 2013) e altri ancora dal 1° gennaio 2016. Rimandiamo agli allegati II e III del Regolamento per avere il quadro completo dei tempi e dei limiti di consumo richiesti.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google