Nextville - logo

News e articoli

5 Luglio 2013

Archimede, il solare termodinamico innovativo è made in Italy

(Emiliano Angelelli)

E' stato inaugurato a Massa Martana, in provincia di Perugia, il primo impianto solare termodinamico dimostrativo al mondo funzionante con sali fusi a 550 gradi e tecnologia a specchi parabolici.

Si tratta di un progetto realizzato da Archimede Solar Energy (Ase), società del gruppo Angelantoni, che ha fornito i componenti e Chiyoda corporation, che si è occupata della parte ingegneristica, sviluppando un'idea di Enea. Così come per la centrale Archimede di Priolo Gargallo (vedi Riferimenti), che però è un sistema integrato con una centrale termoelettrica a ciclo combinato, l'impianto neonato "utilizza un'innovativa tecnologia ai sali fusi (una miscela di nitrati di sodio e potassio) che consente di lavorare ad altissime temperature, comprese tra 290 e 550 °C, senza rischi per l'ambiente e con costi ridottissimi" a differenza delle altre centrali solari termodinamiche che impiegano un olio minerale che non supera la temperatura di 390 °C e che inoltre è inquinante e altamente infiammabile ad alta temperatura.

“Lo scopo di questa centrale solare termodinamica che abbiamo inaugurato oggi (mercoledì, ndr) non è commerciale" ha detto Gianluigi Angelantoni "ma di promuovere l'economia, la bancabilità e l'affidabilità degli impianti di energia solare a parabola. Si tratta, infatti, di una tecnologia innovativa che ha bisogno di essere provata affinché gli investitori possano avere la garanzia del suo corretto funzionamento per poter poi finanziare la costruzione di centrali”.

Il prototipo, realizzato con un investimento di 6 milioni di euro, riceverà di un finanziamento a fondo perduto di 1,5 milioni di euro da parte del ministero dell'Ambiente, grazie all'intesa firmata mercoledì dal direttore generale del ministero dell'Ambiente Corrado Clini e il presidente di Archimede Solar Energy Gianluigi Angelantoni.

La nuova centrale umbra è un test loop da 600 metri di lunghezza, dotata di 5 ore di stoccaggio di energia termica e produrrà vapore giorno e notte. "Una centrale con questa tecnologia con una potenza di 50 MW" si legge su Staffetta Quotidiana "costa intorno a 250-300 milioni di euro. Attualmente nel mondo sono installati impianti commerciali solari a specchi parabolici per oltre 2 Gwe. Attualmente Archimede Solar Energy è l'unico produttore al mondo, su scala commerciale, di tubi ricevitori a sali fusi".

Per rimanere aggiornati sulle novità di Nextville vi invitiamo a iscrivervi alla nostra newsletter quindicinale gratuita. Iscriviti qui

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google