Nextville - logo

News e articoli

10 Luglio 2013

Emilia Romagna, riapre il fondo rotativo di finanza agevolata per la green economy

(Filippo Franchetto)

Fino al 29 novembre 2013 sarà nuovamente possibile presentare le domande per accedere al fondo rotativo regionale che agevola gli investimenti delle imprese nel campo dell’efficientamento energetico e della produzione di energia da fonti rinnovabili.

Nella prima fase di apertura del Fondo (conclusa lo scorso 29 aprile) sono stati presentati dalle imprese ben 59 progetti, per un valore di circa 14 milioni di euro di investimenti. Anche grazie a questi ottimi risultati, ora lo sportello apre per una seconda fase, da lunedì 8 luglio 2013 fino a venerdì 29 novembre 2013.

Si tratta di un fondo rotativo di finanza agevolata a compartecipazione privata, il cui Gestore è l’RTI Fondo Energia Emilia Romagna, costituita tra i confidi regionali Unifidi Emilia Romagna e Fidindustria Emilia Romagna.

Possono beneficiare del finanziamento agevolato le piccole e medie imprese operanti – in base alla classificazione delle attività economiche Ateco 2007 – nei settori dell’industria, dell’artigianato e dei servizi alla persona aventi localizzazione produttiva in Emilia-Romagna.

Ecco, a titolo esemplificativo, alcune tipologie di investimento incentivabili:

• miglioramento dell'efficienza energetica delle imprese;

• sviluppo di fonti di energia rinnovabile;

• sviluppo di reti intelligenti (smart grid);

• creazione di reti condivise per la produzione e/o auto consumo di energia da fonti rinnovabili;

• creazione di beni e servizi destinati a migliorare l’efficienza energetica ed allo sviluppo delle fonti rinnovabili.

Il Fondo interviene concedendo finanziamenti a tasso agevolato con provvista mista, derivante per il 40% dalle risorse pubbliche del Fondo (Por Fesr 2007-2013) e per il restante 60% da risorse messe a disposizione degli Istituti di credito convenzionati. I finanziamenti, nella forma tecnica di mutuo chirografario, possono avere la durata massima di 48 mesi, e importo ricompreso tra un minimo di 75 mila euro ad un massimo di 300 mila euro.

Le domande possono essere presentate dalle ore 10.00 di lunedì 8 luglio 2013 fino alle ore 17.00 di venerdì 29 novembre 2013. Sono ammissibili le spese sostenute (data fattura) a partire dal 1° gennaio 2013. Per maggiori informazioni, si vedano i riferimenti qui sotto.

Per rimanere aggiornati sulle novità di Nextville vi invitiamo a iscrivervi alla nostra newsletter quindicinale gratuita. Iscriviti qui

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google