Nextville - logo

News e articoli

29 Luglio 2013

Certificati Bianchi, disponibili altre 7 schede tecniche

(Maria Antonietta Giffoni)

Il GSE informa che sono disponibili altre 7 schede tecniche per la quantificazione dei risparmi conseguiti da interventi di efficienza energetica e che fanno parte delle 18 schede approvate con il Dm 28 dicembre 2012.

Gli interventi che danno diritto al rilascio dei Certificati Bianchi devono produrre riduzioni di energia che siano ben quantificabili. Per semplificare il calcolo dei risparmi conseguibili e sveltire l'iter di approvazione dei progetti, il soggetto titolare dei progetti può utilizzare le schede tecniche che quantificano in maniera standardizzata o analitica i risparmi di energia primaria conseguiti dai progetti medesimi. 

Nel 2012 l'ENEA ha elaborato 18 nuove schede tecniche, che vanno ad aggiungersi alle 24 già predisposte dall'Autorità dall'avvio del meccanismo.

Di queste 18, il GSE ne aveva rese disponibili tre ad aprile (la numero 30E, la 31E e la 32E), quattro a maggio (la numero 33E, la 34E, la 35E e 36E) e due a luglio (la 37E e la 38E). A queste, se ne aggiungono ora altre 7:

• la scheda di tipo standardizzato numero 39E relativa alla installazione di schermi interni per l’isolamento termico delle serre;

• la scheda di tipo analitico numero 41E relativa all’utilizzo del biometano nei trasporti pubblici;

• la scheda di tipo standardizzato numero 42E relativa alla diffusione di autovetture a trazione elettrica per il trasporto privato;

• la scheda di tipo standardizzato numero 43E relativa alla diffusione di autovetture a trazione ibrida termoelettrica per il trasporto privato;

• la scheda di tipo standardizzato numero 44E relativa alla diffusione di autovetture alimentate a metano per il trasporto passeggeri;

• la scheda di tipo standardizzato numero 45E relativa alla diffusione di autovetture alimentate a GPL per il trasporto passeggeri;

• la scheda di tipo standardizzato numero 46E relativa alla pubblica illuminazione a led in zone pedonali: : sistemi basati su tecnologia a led in luogo di sistemi preesistenti con lampade a vapori di mercurio.

Per consultare le schede tecniche, vedi Riferimenti in basso.

Dato il ritardo con cui sono state messe a disposizione, il GSE precisa che per la rendicontazione dei risparmi ottenuti dagli interventi riferiti alle schede in questione, "il termine di 180 giorni per la presentazione delle richieste di verifica e certificazione, previsto all’art.12, comma 2, delle Linee Guida, è da considerarsi sospeso nel periodo intercorrente tra il 3 gennaio 2013 e la data odierna (25 luglio 2013, ndr)".

Mancano ora all'appello solo le schede standardizzate 40E e 47E, relative rispettivamente all'installazione di impianto di riscaldamento alimentato a biomassa legnosa nel settore della serricoltura e alla sostituzione di frigoriferi, frigocongelatori, congelatori, lavabiancheria, lavastoviglie con prodotti analoghi a più alta efficienza.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google