Nextville - logo

News e articoli

23 Ottobre 2013

Eolico, quasi 300 GW nel mondo. Cina e Gran Bretagna guidano la classifica

(Emiliano Angelelli)

La capacità installata nel mondo di energia eolica ha raggiunto quota 296 GW nella prima metà del 2013, ma se ci sono paesi che crescono, come Cina e Gran Bretagna, ce ne sono altrettanti in stallo e altri ancora, come l'Italia, che faticano.

Secondo il rapporto pubblicato da The World Wind Energy Association, nei primi sei mesi del 2013 sono stati installati nel mondo 13.980 MW di nuovi impianti eolici, una crescita decisamente inferiore rispetto al 2012 (16,5 GW) e al 2011 (18,4 GW). Allo stato attuale tutte le turbine eoliche installate nel mondo sono in grado di generare circa il 3,5% del fabbisogno mondiale di elettricità. Per quello che riguarda la capacità mondiale installata in questo semestre, la crescita è stata del 5% (7% nel 2012 e 9% nel 2011) e del 16,6% su base annuale (il primo semestre del 2013 a confronto con il primo semestre del 2012), un dato inferiore a quello del 2012, quando il tasso di crescita era stato del 19%. I principali mercati di questa prima metà dell'anno sono stati: Cina, Gran Bretagna, India e Germania.



I primi cinque paesi al mondo per capacità installata totale sono Cina, Usa, Germania, Spagna e India, che insieme rappresentano il 73% del totale installato mondiale. Nonostante ciò, in termini di nuova capacità installata, Usa e Spagna rappresentano solo l'1%, cosicché la quota dei Top Five scende al 57% per ciò che riguarda i nuovi impianti. In grande crescita, invece, il mercato britannico, che grazie alle installazioni di eolico offshore nel Mar del Nord diventa il secondo mercato al mondo per le nuove installazioni con 1,3 GW. In totale, sono quattro i paesi che nella prima metà del 2013 hanno installato più di 1 GW di impianti: Cina (5,5 GW), Gran Bretagna (1,3 GW), India (1,2 GW) e Germania (1,1 GW).

Nella classifica dei migliori dieci del 2013 le situazioni variano da paese a paese: Cina, Germania e Gran Bretagna crescono rispetto al 2012 mentre India, Italia, Francia, Spagna e Usa rallentano. In particolare negli Stati Uniti si è verificato un vero e proprio stop delle installazioni con soli 1,6 MW di nuovi impianti contro 2883 MW del 2012. Per ciò che riguarda la capacità installata totale gli Stati Uniti rimangono comunque al secondo posto con 60 GW.

La Cina rimane di gran lunga il più grande mercato al mondo; nei primi sei mesi del 2013 ha installato 5,5 GW di nuovi impianti contro i 5,4 GW del 2012 e rappresenta il 39% del mercato mondiale di nuove installazioni, in netta crescita rispetto al 2012 quando si attestava intorno al 29%. Allo stato attuale nel grande paese asiatico ci sono 80,8 GW di impianti eolici installati.

Al secondo posto, come dicevamo sopra, si attesta la Gran Bretagna che sale anche al sesto posto per capacità installata totale con 9610 MW. Al terzo posto segue l'India con 1,2 GW di nuovi impianti, in calo rispetto al 2012 quando ne aveva installati 1,5 GW. Per potenza installata mondiale l'India rimane al quinto posto con 19654 MW. Al quarto posto si attesta la Germania con 1,1 GW di nuovi impianti, in crescita rispetto al 2012 (941 MW). La Germania rimane il principale mercato europeo con una potenza installata totale di 32422 MW al terzo posto dietro Cina e Usa. In discesa anche l'Italia, che nel 2013 ha installato 273 MW di nuovi impianti contro 320 MW nel 2012. Il nostro paese rimane al settimo posto per capacità installata totale con 8415 MW.

Nella seconda metà del 2013, WWEA prevede saranno installati 22 GW di nuovi impianti che sommati a quelli già installati nei primi sei mesi porterà una capacità aggiuntiva di 35,7 GW, significativamente meno dei 44,6 GW del 2012. Alla fine dell'anno la capacità installata mondiale dovrebbe raggiungere quota 318 GW, sufficiente a coprire il 4% del fabbisogno di elettricità a livello mondiale.

Per rimanere aggiornati sulle novità di Nextville vi invitiamo a iscrivervi alla nostra newsletter quindicinale gratuita. Iscriviti qui

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google