Nextville - logo

News e articoli

31 Dicembre 2013

Certificazione energetica, ancora precisazioni dai notai

(Maria Antonietta Giffoni)

Mentre si consuma il pasticcio normativo di fine anno sull'obbligo di allegazione dell'APE, i notai fanno delle precisazioni su quanto prima disposto dal decreto Destinazione Italia.

Non c'è pace tra gli ulivi, recitava il titolo di un film del neorealismo italiano anni '50. Ci permettiamo di parafrasarlo dicendo: non c'è pace tra i commi. E non ha pace neanche chi cerca di interpretarli per meglio applicarli.

In una precedente news vi abbiamo raccontato del pasticcio normativo sull'obbligo di allegazione dell'APE: commi prima introdotti, poi cancellati, poi reintrodotti e modificati (per maggiori informazioni vedi Riferimenti).

All'epoca della prima introduzione dell'obbligo di allegazione dell'Ape agli atti di vendita e locazione, pena la nullità degli stessi (Dl 63/2013), il Consiglio Nazionale del Notariato aveva redatto uno studio molto particolareggiato sull'applicazione della norma (Studio Consiglio nazionale del notariato 19 settembre 2013. n. 657-2013/C).

Dopo pochi mesi, il recente Decreto legge 23 dicembre 2013, n. 145, cosiddetto "Destinazione Italia", ha di nuovo modificato le regole del gioco, eliminando il concetto di nullità degli atti di vendita e locazione come sanzione in caso di mancata allegazione dell'Ape agli atti stessi e prevedendo multe di una certa entità (per maggiori informazioni vedi Riferimenti).

Prontamente, il Consiglio del Notariato ha pubblicato un'analisi, a firma di Giovanni Rizzi, sulle novità contenute nel decreto legge “Destinazione Italia” (vedi Riferimenti).

Ma ecco che arriva la Legge di stabiltà 2014 (che entra in vigore il 1° gennaio 2014) con la quale, senza tener conto di quanto già disposto dal decreto Destinazione Italia, il Governo, con il comma 139, è intervenuto a modificare ancora l'articolo 6 del Dlgs 192/2005 (per maggiori informazioni vedi Riferimenti).

Prima di dare conto di quanto contenuto nell'analisi del Consiglio del Notariato, preferiamo aspettare che il legislatore chiarisca quale delle due disposizioni è attualmente valida.

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google