Nextville - logo

News e articoli

16 Aprile 2020

Piano Ue per una ripresa verde e digitale

(Redazione Nextville)

La Commissione Ue, insieme al Consiglio europeo, ha presentato ieri la roadmap per eliminare gradualmente il lockdown e pianificare la ripresa economica nel segno della sostenibilità.

"Nel mentre che le misure di confinamento verranno via via revocate, è necessario pianificare strategicamente la ripresa, rilanciando l'economia e riprendendo un percorso di crescita sostenibile".

Così si legge nel comunicato stampa rilasciato ieri dalla Commissione Ue, per presentare la tabella di marcia utile a eliminare gradualmente le misure adottate dai Paesi europei nel fronteggiare l'emergenza sanitara provocata dal diffondersi del coronavirus.

"Salvare vite umane e proteggere gli europei dal coronavirus - ha affermato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen - è la nostra priorità numero uno. Allo stesso tempo, è il momento di guardare avanti ... Una pianificazione responsabile, equilibrando saggiamente gli interessi della protezione della salute pubblica con quelli del funzionamento delle nostre società, ha bisogno di solide basi. Ecco perché la Commissione ha redatto linee guida, criteri e misure che forniscono un punto di partenza per un'azione ponderata".

La tabella di marcia stabilisce alcuni principi chiave per affrontare il ritorno alla normalità ed elenca alcune raccomandazioni che gli Stati membri dovrebbero prendere in considerazione, prima di revocare le misure di contenimento.

Nel frattempo che gli Stati membri sono impegnati nel liberare cittadini e imprese dal lockdown forzato, la Commissione intende sviluppare "un piano di ripresa, basato su una proposta rinnovata per il prossimo bilancio dell'Europa a lungo termine (quadro finanziario pluriennale) e il programma di lavoro della Commissione aggiornato per il 2020".

A detta della Commissione, tale piano dovrà riprendere un percorso di crescita sostenibile, per "consentire la doppia transizione verso una società più verde e digitale e trarre tutti gli insegnamenti dall'attuale crisi per la preparazione e la resilienza dell'Ue".

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google