Nextville - logo

News e articoli

25 Maggio 2020

Autorizzazione telefonica del proprietario: ok a bonus ristrutturazioni

(Redazione Nextville)

Un inquilino può usufruire del bonus ristrutturazioni anche qualora il consenso scritto all'esecuzione dell'intervento da parte del proprietario dell'immobile sia stato ottenuto solo dopo il termine dei lavori.

Con risposta n. 140 del 22 maggio 2020, l'Agenzia delle entrate ha chiarito un dubbio interpretativo riguardante l'applicazione del bonus per le ristrtturazioni edilizie.

L'inquilino di un immobile regolarmente locato aveva provveduto ad installare a proprie spese un condizionatore, dopo aver avuto telefonicamente da parte della proprietà il via libera all'installazione dell'apparecchio. L'autorizzazione scritta da parte della proprietà, invece, è arrivata soltanto l'anno successivo quando - in sede di assistenza fiscale - all'inquilino era stato richiesto di esibire tale autorizzazione.

L'Agenzia delle entrate ricorda che, come confermato di recente anche dalla circolare n. 13/E del 2019, la detrazione spetta anche ai detentori dell'immobile a condizione che la detenzione stessa risulti da un contratto di locazione o di comodato regolarmente registrato al momento di avvio dei lavori (o al momento del sostenimento delle spese ammesse alla detrazione se antecedente il predetto avvio) e che siano in possesso del consenso all'esecuzione dei lavori da parte del proprietario. La mancanza di un titolo di detenzione dell'immobile risultante da un atto registrato precluderebbe quindi il diritto alla detrazione, anche provvedendo alla successiva regolarizzazione.

Per quanto riguarda invece il consenso all'esecuzione dei lavori da parte del proprietario, l'Agenzia delle entrate è dell'avviso che esso "possa essere acquisito in forma scritta anche successivamente all'inizio dei lavori a condizione, tuttavia, che sia formalizzato entro la data di presentazione della dichiarazione dei redditi nella quale si intende fruire della detrazione medesima."

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google