Nextville - logo

News e articoli

17 novembre 2020

V2G, procedura GSE per detentori veicoli elettrici

(Redazione Nextville)

Il GSE ha pubblicato una procedura contenente le informazioni sull'utilizzo dei sistemi di accumulo dei veicoli elettrici, che i gestori delle UVAM, di cui fanno parte le infrastrutture di ricarica, forniscono ai detentori dei veicoli stessi.

Tale procedura attua quanto previsto dall'articolo 5 del decreto MiSE 30 gennaio 2020, con cui sono state per la prima volta definite le modalità per favorire la diffusione della tecnologia di integrazione tra i veicoli elettrici e la rete elettrica, conosciuta come "vehicle to grid" (V2G).

La procedura pubblicata dal GSE inquadra i soggetti coinvolti nei vari casi di ricarica privata o ad accesso pubblico e definisce per ciascuno di essi i flussi informativi, suddivisi tra informazioni rese disponibili ex-ante e informazioni ex-post.

Le informazioni ex-ante danno indicazioni sul possibile uso del sistema di accumulo del veicolo per fornire servizi di rete, prevedendo la possibilità per il detentore del veicolo di definire eventuali limiti all'uso della batteria, garantendo al contempo piena compatibilità con le proprie esigenze di ricarica.

Quelle ex-post, invece, consentono la rendicontazione trasparente dell'utilizzo dell'accumulo per i servizi di rete, esprimendo gli intervalli di tempo di uso della batteria in modalità V1G o V2G e l'eventuale energia fornita dalla stessa verso la rete.

Annunci Google