Nextville - logo

News e articoli

19 novembre 2020

Eolico offshore, maxi-progetto al largo delle coste siciliane

(Redazione Nextville)

Nei prossimi anni potremmo assistere alla costruzione di un parco eolico flottante al largo delle coste siciliane. Se sarà realizzato potrà arrivare a produrre 2,9 GW di energia elettrica e riuscirà a soddisfare il fabbisogno elettrico di 3,4 milioni di famiglie.

Sulla carta la centrale eolica è composta da 190 turbine, localizzate a 60 chilometri dalle coste meridionali della Sicilia e di fronte alle coste tunisine. Come in molti progetti eolici offshore, la tipologia di strutture utilizzate è di tipo flottante e senza fondamenta fisse.

Questa tecnologia ha molti vantaggi, fra cui la possibilità di installare le turbine a grande distanza dalla costa per sfruttare meglio i venti e avere meno impatti visivi, al punto che l’impianto in progetto non sarebbe visibile da chi si trova sulla terraferma. Inoltre, la distanza fra una turbina e l’altra sarà di 3,5 chilometri, per evitare la deviazione delle rotte commerciali e turistiche.

Le imprese titolari del progetto, Toto Holding e Renexia, hanno già presentato i lavori al Ministero dell’Ambiente per dare il via all’iter autorizzativo della valutazione di impatto ambientale (VIA). L’obiettivo è quello di completare le procedure autorizzative entro il 2023.

“Una volta completati i lavori, entro la prima metà del 2025, l’impianto andrà a fornire energia a 3,4 milioni di famiglie con un fatturato medio compreso tra i 120 e i 150 euro per MW, per oltre un miliardo di euro l’anno” spiega Riccardo Toto, direttore generale di Renexia.

Annunci Google