Nextville - logo

News e articoli

20 novembre 2020

In Calabria una legge che promuove le comunità energetiche

(Maria Antonietta Giffoni)

Dopo il Piemonte, la Puglia e la Liguria, anche la Calabria si è dotata di una legge per sostenere la formazione di comunità energetiche.

L'obiettivo della legge 10 novembre 2020, n. 25 è di incentivare l’autoconsumo, ridurre la povertà energetica e realizzare forme di efficientamento e riduzione dei prelievi dalla rete.

Con questa legge, la Regione ha stabilito che i Comuni i quali intendono procedere alla costituzione di una comunità energetica devono adottare uno specifico protocollo d'intesa, redatto sulla base di criteri che dovranno essere indicati da un futuro provvedimento regionale.

Le comunità energetiche, alle quali potranno partecipare soggetti sia pubblici che privati, possono acquisire e mantenere la qualifica di soggetti produttori di energia se annualmente la quota dell'energia prodotta destinata all'autoconsumo non è inferiore al 60% del totale.

Per il sostegno, la promozione e lo sviluppo di un mercato su base volontaria dell'energia pulita da fonti rinnovabili, la legge prevede anche l’istituzione di un marchio di qualità ecologica denominato "Energia Rinnovabile di Calabria".

Il marchio garantirà la tracciabilità dell'energia e la qualità ecologica degli impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili presenti nella Regione, anche in relazione al loro impatto paesaggistico ed al rispetto della fonte naturale.

Annunci Google