Nextville - logo

News e articoli

4 dicembre 2020

Certificati bianchi, confermato il valore del corrispettivo per il GME

(Redazione Nextville)

A partire dal 1° gennaio 2021, il corrispettivo da pagare al Gestore dei Mercati Energetici per chi acquista e vende TEE sarà ancora di 10 centesimi di euro.

Lo ha stabilito la delibera 1 dicembre 2020, n. 513/2020/R/efr, con cui l'ARERA ha approvato il valore del corrispettivo da riconoscere al GME, a fronte dei servizi forniti per la commercializzazione dei Certificati bianchi.

Con una lettera del 27 ottobre 2020, il GME ha comunicato all’Autorità di voler confermare, per l’anno 2021, il corrispettivo di 10 centesimi di euro per ogni Titolo di Efficienza Energetica scambiato (sia sul mercato organizzato che oggetto di transazioni bilaterali).

Una conferma, nonostante le stime effettuate sui costi e sui ricavi previsti per il 2021 abbia fatto emergere “un risultato operativo negativo, dovuto principalmente all’attesa contrazione dei volumi scambiati”.

Con la medesima delibera è stato anche approvato il valore del corrispettivo per gli scambi delle Garanzie di Origine (GO); anch'esso confermato a 0,003 euro, sia per le GO negoziate nel mercato organizzato che per quelle registrate bilateralmente sulla piattaforma di registrazione degli scambi bilaterali delle medesime.

Annunci Google