Nextville - logo

News e articoli

16 Settembre 2020

Comunità energetiche, firmato il decreto incentivi

(Redazione Nextville)

Previste una tariffa pari a 100 €/MWh per le configurazioni di autoconsumo collettivo e una pari a 110 €/MWh per le comunità energetiche rinnovabili. Il decreto è stato inviato alla Corte dei Conti per la registrazione.

Nella conferenza stampa tenutasi ieri in Senato, il Ministro Patuanelli - insieme al Senatore Girotto, il Senatore Perilli e al Deputato Crippa - ha presentato il decreto previsto dall'ormai famoso articolo 42-bis del Milleproroghe (Dl 162/2019), che ha dato il via alle comunità energetiche e all'autoconsumo collettivo.

L'articolo in questione prevedeva anche l'emanazione di un decreto per l'incentivazione di queste due nuove forme di consumo e produzione di energia da fonte rinnovabile. Tale decreto è stato ora firmato dal Ministro dello Sviluppo ecomonico e inviato alla Corte dei Conti per la registrazione.

Secondo quanto riferito in conferenza stampa, per accedere all'incentivo non ci sarà bisogno di pre-qualifiche, né ci saranno bandi o graduatorie; sarà sufficiente fare richiesta al GSE.

La tariffa per l’energia autoconsumata sarà pari a 100 €/MWh per le configurazioni di autoconsumo collettivo e 110 €/MWh per le comunità energetiche rinnovabili.

Il decreto, inoltre, individua le modalità per l'utilizzo e la valorizzazione dell'energia condivisa incentivata con il Superbonus 110%. Ricordiamo, infatti, che il decreto Rilancio (Dl 34/2020) consente ai condomìni che aderiscono a comunità energetiche o a sistemi di autoconsumo collettivo di accedere al  Superbonus del 110% per impianti fino a 200 kW.

"Ma non ci fermiamo qui - ha detto il Senatore Girotto - questo modello sarà implementato ancora di più e conoscerà nuovi sviluppi con il recepimento della RED II (giugno 2021), la cui legge di delegazione è attualmente in esame al Senato e sulla quale ovviamente stiamo prestando la nostra massima attenzione".

Condividi:
© Copyright riservato - riproduzione vietata ReteAmbiente Srl, Milano
La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248
Annunci Google