Nextville - logo

News e articoli

14 dicembre 2020

Materiali isolanti, ancora precisazioni dall’Enea

(Maria Antonietta Giffoni)

Nuovi chiarimenti rispetto all'idoneità dei prodotti per l'isolamento termico da utilizzare per gli interventi che accedono all’Ecobonus, al Superbonus e al Bonus facciate.

L’Enea ha aggiornato il documento "Nota isolanti", pubblicato per la prima volta a giugno per rispondere a numerose richieste di chiarimento sui requisiti tecnici da rispettare per l’utilizzo dei materiali isolanti negli interventi di riqualificazione energetica degli edifici.

Chi esegue interventi per rendere più efficiente dal punto di vista energetico la propria casa attraverso la posa in opera di materiali isolanti ha diritto alla detrazione del 65% in sede di dichiarazione dei redditi, noto anche come Ecobonus. In alternativa, può accedere al Superbonus 110%, oppure ancora al Bonus facciate (per sapere di più su detti incentivi, vedi i Riferimenti in basso).

Ma quali requisiti tecnici devono rispettare i materiali isolanti per poter essere ammessi alle detrazioni? Con la "Nota isolanti", l'Enea aveva già chiarito che bisogna rispettare i requisiti tecnici richiesti dal decreto 26 giugno 2015 e dal decreto 11 marzo 2008, come modificato dal decreto 26 gennaio 2010.

Con l'entrata in vigore del Dm 6 agosto 2020, la nota precisa che:   

• per gli interventi con data di inizio lavori antecedente il 6 ottobre 2020 (data di entrata invigore del Dm 6 agosto 2020, anche noto come "decreto requisiti") si applicano i limiti riportati nel decreto 11 marzo 2008 coordinato con il decreto 26 gennaio 2010,

• invece, per gli interventi con data di inizio lavori a partire dal 6 ottobre 2020 si applicano i limiti riportati nell’Allegato E del Dm 6 agosto 2020.

La nota fa riferimento anche alla regole che il produttore deve seguire per la dichiarazione di prestazione di detti materiali e da indicazioni anche su cosa, ad oggi, si trova in commercio rispetto ai "materiali isolanti omogenei".

Annunci Google