Nextville - logo

print

Circolare Agea 7 giugno 2013, prot. n. ACIU.2013.672

Precisazioni sulla tracciabilità degli oli vegetali puri

Ultima versione disponibile al 27/09/2020

Agenzia per le erogazioni in agricoltura (Agea)
Circolare 7 giugno 2013, prot. n. ACIU.2013.672
Tracciabilità oli vegetali puri (Ovp) - Integrazioni disposizioni attuative emanate con circolare Agea prot. n. ACIU.2010.473 del 21 giugno 2010

Con circolare Agea prot. n. ACIU.2010.473 del 21 giugno 2010 sono state emanate disposizioni attuative finalizzate alla tracciabilità degli oli vegetali puri (Ovp).

Al riguardo per la tracciabilità degli Ovp di provenienza comunitaria si rende necessario precisare che i documenti per il riconoscimento della certificazione sono i seguenti:

A. Cmr o documento equivalente, di accompagnamento del carico di semi/olio nello spostamento intercomunitario dallo Stato Membro, in cui è stata emessa la certificazione, all'Italia. Il Cmr deve contenere:

— un numero identificativo (progressivo od altro);

— la data di compilazione del Cmr;

— la quantità del carico;

— il timbro e la firma del trasportatore.

B. Certificato di tracciabilità o provenienza in lingua originale con traduzione in italiano o in inglese, indicante:

— il tipo di semi/olio (colza, girasole, soia o altro seme oleoso ammesso dalla circolare Mipaaf 5220 del 31 marzo 2010);

— il tipo di prodotto (semi/olio grezzo/olio raffinato);

— la quantità richiesta in tonnellate metriche o kilogrammi;

— la data di emissione del certificato;

— l'indicazione dello Stato Membro Ce di produzione di semi/olio, con indicazione facoltativa della regione/stato;

— l'indicazione dell'operazione fisica di produzione (spremitura, estrazione con solvente);

— la numerazione progressiva dei carichi. In caso di certificati di carichi provenienti dalla stessa ditta, relativi allo stesso giorno e di pari quantità privi di numerazione progressiva, anche se dotati di certificazione, non saranno accettati;

— il numero di ettari coltivati da cui proviene il quantitativo di olio oggetto del Cmr;

— la resa agricola (ton. di semi prodotte per ha. coltivato);

— la resa industriale (ton. di olio prodotte per ton. di semi lavorate) o il contenuto di olio presente nei semi (ton. di olio presente per ton. di semi); in alternativa può essere dichiarata una resa unica (ton. di olio prodotte/ha coltivati);

C. Attestato/i di adesione alla certificazione nazionale e/o comunitaria, emesso/i dall'autorità competente dello Stato Membro o da una società di certificazione munita di delega rilasciata dallo stato membro;

La modalità di trasmissione dei citati documenti è la seguente:

— i documenti dei punti A, B e C, devono essere inseriti nel portale del Sistema informativo agricolo nazionale (Sian) le cui modalità di accesso sono indicate nella circolare prot. N. ACIU.2010.473 del 21 giugno 2010.

— l'originale o copia conforme del certificato di tracciabilità in lingua originale di cui al punto B e/o C, tradotto in lingua italiano o inglese devono essere inviati con R/R ad Agea Area coordinamento — Ufficio controlli specifici — Via Salandra 13, 00187 – Roma.

La trasmissione della richiesta di certificazione degli Ovp, sia nazionali che comunitari, restano invariate e si raccomanda di allegare a tale richiesta il documento di riconoscimento in corso di validità del legale rappresentante dell'operatore di filiera richiedente.