Nextville - logo
Normativa in cantiere
Prassi
Documentazione
Commenti e sintesi

(Aggiornamento gennaio 2020)

 

Diverse sono le norme con cui la Regione Calabria promuove, incentiva e regola gli ambiti legati alle energie rinnovabili e all’efficienza energetica. Segue un quadro che raccoglie le principali norme in materia.

 

Autorizzazioni impianti a fonti rinnovabili

 

La competenza in materia di Autorizzazione unica spetta alla Regione (Lr 12 agosto 2002, n. 34).

La legge regionale di riferimento per le autorizzazioni alla costruzione e l'esercizio degli impianti a fonti rinnovabili è stata per diversi anni la Lr 29 dicembre 2008, n. 42. La Corte Costituzionale, però, con sentenza 1° aprile 2010, n. 124 ne ha dichiarato costituzionalmente illegittimi diversi articoli e punti. La Lr 29 dicembre 2010, n. 34 ha successivamente modificato la Lr 29 dicembre 2008, n. 42. Sempre la Corte Costituzionale, con sentenza 23 novembre 2011, n. 310, ha dichiarato illegittimo l'articolo 29 della Legge 34/2010, che modificava in più punti la Lr 42/2008.

Con la Dgr 29 dicembre 2010, n. 871, la Regione ha dato atto della vigenza e della piena applicazione delle Linee guida nazionali (Dm 10 settembre 2010) sul territorio calabrese. La medesima Dgr 871/2010 prevedeva a breve l'emanazione di specifici atti relativamente all'individuazione di aree e siti non idonei, ai criteri sull'inserimento paesaggistico e alle misure compensative. Tali atti ad oggi non sono ancora stati emanati.

In questo momento, quindi, in Calabria risultano essere teoricamente vigenti sia le Linee guida nazionali (Dm 10 settembre 2010), recepite con Dgr 871/2010, sia la Lr 42/2008, così come modificata dalla Lr 34/2010, al netto degli articoli dichiarati illegittimi.

Con Dgr 13 marzo 2012 n. 81, la Regione ha approfittato della possibilità offerta dal Dlgs 28/2011, estendendo la Procedura abilitativa semplificata (Pas) a tutti gli impianti a fonti rinnovabili fino a 1 MW. La modulistica è stata approvata con decreto dirigenziale 4 luglio 2012, n. 9827.

Da segnalare, per quanto riguarda le competenze in materia di derivazioni di acqua a scopo idroelettrico, la legge regionale 26 novembre 2001, n. 29.

 

Certificazione energetica degli edifici

 

La Regione Calabria non ha legiferato in materia di certificazione energetica degli edifici. Si applica quindi la normativa nazionale, che è basata sul Dlgs 19 agosto 2005, n. 192.

 

Con decreto dirigenziale 6 dicembre 2019, n. 15058, la Regione ha istituito il catasto regionale degli Attestati di prestazione energetica degli edifici. La piattaforma si chiama APE-Calabria ed è stata realizzata in collaborazione con l'ENEA.

 

Pianificazione e programmazione in materia di energia

 

Il Piano energetico ambientale regionale è stato adottato dalla Regione con Dgr 14 febbraio 2005, n. 315. Con Dgr 18 giugno 2009, n. 358 (Bur 16 luglio 2009 n. 13) sono state approvate le linee di indirizzo per l'aggiornamento del Piano energetico ambientale regionale.